L'Assemblea Sociale di ChiantiBanca ieri a San Casciano

Approvato anche il bilancio della BCC Pontassieve per il 2019: 726 mila euro di utile netto. Il denaro raccolto reimpiegato sul territorio. Matteo Spanò riconfermato presidente. Le BCC del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea che operano in Toscana hanno erogato 108 milioni di euro di nuovi finanziamenti in base ai Decreti Cura Italia e Liquidità, corrispondenti al 62% delle richieste pervenute


Nell’ambito dei finanziamenti definiti dai Decreti Legge Cura Italia e Liquidità (entrambi convertiti in legge), le BCC del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea che operano in Toscana, alla data del 12 giugno scorso, hanno erogato a favore dei propri clienti (in prevalenza PMI del territorio regionale) 108 milioni di euro, corrispondenti al 62% delle richieste pervenute. In particolare, in Toscana sono stati concessi oltre 107 milioni di euro di finanziamenti sino a 25 mila euro, e più di un milione di euro di finanziamenti sopra i 25 mila euro. Il taglio medio delle operazioni è stato di 18 mila euro.

L’Assemblea dei Soci, svoltasi venerdì 26 giugno nella sede direzionale di San Casciano in Val di Pesa, ha approvato il bilancio 2019 – il primo dall’adesione al Gruppo Bancario Iccrea – chiuso con un utile netto di 11,090 milioni. Nonostante la modalità di svolgimento del tutto eccezionale a fronte dell’emergenza Covid, ovvero senza presenza fisica ma con voto espresso esclusivamente tramite il conferimento di delega al Rappresentante Designato, individuato nel notaio Marcello Focosi, l’Assemblea 2020 ha registrato una partecipazione decisamente importante, in linea con quelle degli anni passati: hanno espresso le proprie preferenze di voto 2.701 soci, pari al 9,86% degli aventi diritto.

“E’ l’ennesima testimonianza del legame unico con la base sociale e di come ChiantiBanca sia vicina a tutti i territori”, le parole del presidente Cristiano Iacopozzi. L’Assemblea – che approvato il bilancio 2019 praticamente all’unanimità: 1 voto contrario e 2 astenuti – ha eletto i componenti di Consiglio di Amministrazione, Collegio Sindacale e Collegio dei Probiviri che resteranno in carica negli esercizi 2020-2022. Di seguito la nuova composizione degli organi societari: Consiglio di Amministrazione (11 componenti su 13 confermati): Cristiano Iacopozzi, Alberto Marini, Marco Barbieri, Stefano Sivieri, Ilaria Camiciottoli, Alessia Naldini, Giorgio Petracchi, Marco Poli, Fabrizio Pagliai, Giannicola Pecchi (nuovo), Vasco Bonci (nuovo), Antonio Balenzano, Valentina Carloni. Nel primo Cda utile saranno nominate le varie cariche, fra cui presidenti e vice presidenti di Consiglio di Amministrazione e Comitato Esecutivo. Collegio Sindacale (interamente rinnovato): Raffaele Susini (presidente), Alessandro Moretti (effettivo), Caterina Rossi (effettivo), Elena Bartolomei (supplente), Luca Turchi (supplente). Collegio dei Probiviri: Paolo Sanchini (presidente), Marco Casini (effettivo), Riccardo Ermini (effettivo), Francesca Bonfiglioli (supplente), Marco Gori (supplente).

Matteo Spanò è stato riconfermato Presidente della Bcc Pontassieve a decretarlo l’Assemblea dei Soci svoltasi nella giornata di ieri. L’elezione si è svolta nel pomeriggio di ieri durante l’Assemblea ordinaria dei Soci della Bcc Pontassieve, svoltasi a porte chiuse (i soci hanno potuto delegare il proprio voto con una procedura precedentemente stabilita) a causa dell’emergenza Covid – 19. Come consuetudine il primo passo è stato quello di approvare il bilancio consuntivo del 2019 che conferma come la BCC Pontassieve continui nella sua missione di banca di riferimento del territorio presentando un bilancio più che positivo. A confermare la forza della Banca un utile netto di 726 mila euro per il 2019 per il 72,2% destinato, come di consueto, al rafforzamento del patrimonio e la parte restante a beneficenza e mutualità. I dati, come è stato spiegato durante l’illustrazione del bilancio consuntivo 2019, confermano la solidità della banca, con un indice di patrimonializzazione del 16,7% contro una media nazionale del 13,5% del sistema bancario, un dato che può rendere tranquilli soci e risparmiatori. Da segnalare come rilevante anche il risultato dei dati triennali illustrati ai soci, che sono particolarmente positivi, nonostante la crisi, infatti, Bcc ha sostenuto il proprio territorio con quasi 100 milioni di nuovi finanziamenti. Questo è uno degli elementi di fine mandato che gli amministratori hanno portato in assemblea. Successivamente all’approvazione del bilancio si è proceduto all’elezione dei nuovi organi sociali. Il Cda è stato interamente riconfermato mentre si segnala l’ingresso di un nuovo componente del Collegio Sindacale il Dottor Roberto Lari che subentra al Dottor Fabio Cappelli che lascia dopo 7 mandati.

Redazione Nove da Firenze