Rubrica — Mostre

L'Artigianato fra cosmetici emozionali e gran bazar dei paesi esteri

Alla Mostra Internazionale in Fortezza da Basso, sino al 1° maggio


Fino al 1° maggio 2016 l’ottantesima edizione della Mostra Internazionale dell’Artigianato alla Fortezza da Basso a Firenze: 55.000 metri quadri di superficie espositiva, oltre 800 espositori provenienti da ogni angolo d’Italia e da 50 paesi esteri, con new entry come Corea del Sud e Messico. Ospite d’onore sarà il Brasile che porterà in Fortezza il fascino e le mille facce del suo artigianato. In programma anche eventi, spettacoli e tante proposte gastronomiche. La mostra è aperta al pubblico dalle 10.00 alle 22.30 (l’ultimo giorno chiude alle 20.00).

E’ ormai diventato un percorso obbligato per quanti sono a caccia delle ultime novità in campo di Bellezza e Benessere, il padiglione dedicato all’estetica, alla cosmesi e alla medicina naturale che per il terzo anno consecutivo torna a grande richiesta alla Mostra dell’Artigianato. Un’offerta a 360° di prodotti cosmetici e trattamenti di bellezza con un’attenzione particolare ai prodotti ecologici e green, un’occasione da non perdere per ampliare il proprio business e per consulenze personalizzate per ritrovare l’armonia psicofisica ed il benessere personale.

Sbarca in mostra da Palazzi di Casignana in provincia di Reggio Calabria sul Mar Ionio il Saponificio Annamaria con prodotti cosmetici a base di olio extravergine di oliva da coltivazioni locali e oli essenziali di bergamotto, limone, arancia, mandarino e zagara. Tutti articoli rigorosamente fatti a mano, compreso il confezionamento che avviene manualmente all’interno del laboratorio.

Massimo Banci, titolare e creativo dell’Officina Cosmetica Galenica e Fitoterapica Banci, nel centro di Pistoia, propone nuove linee come ‘Meriggiare’ che ispirandosi ai versi di Montale, punta sugli intensi e caldi profumi d’estate e lancia in fiera la linea dei ‘cosmetici emozionali’ utilizzando anche fragranze di una piccola azienda della Provenza. Sono arrivati dalla Bulgaria Sebastiano e Giorgio, due ragazzi che nello stand Nana Green Home propongono saponi, candele e creme naturali.

Interessanti anche le offerte di alcuni centri termali come le Terme di Casciana e le Terme di Montecatinicon prodotti specifici viso-corpo contenenti le proprietà benefiche dei sali termali.

Affollatissimo il gran bazar dei paesi esteri – dall’Argentina al Bhutan, dalla Danimarca al Messico, dalla Siria al Vietnam - che continua ad attirare il gran pubblico, calamitato al piano inferiore del Padiglione Spadolini dall’infinita varietà di proposte di abbigliamento, accessori, mobili, complementi di arredo, dai colori, profumi, odori intensi di paesi lontani. Come l’Indonesia che espone all’interno di eleganti mobili in teak, sculture in bronzo, coralli, conchiglie e gorgonie. Per i collezionisti da non perdere gli stupendi vasi in terra smaltata della dinastia Ch'in provenienti dal Borneo e quelli dell’isola di Giava. Il prezzo? Dai 380 ai 100 euro.

Redazione Nove da Firenze