Rubrica — Spettacolo

La Toscana si trasforma in un grande cinema all'aperto

In programma alla Versiliana la proiezione di 12 film con omaggi speciali a Alberto Sordi, Luis Sepúlveda e alla cinematografia toscana


Una coperta, un calice di vino e il film è servito. E' un'estate improntata al cinema sotto le stelle in questa strana stagione 2020.

A Firenze il palinsesto della stagione estiva della Limonaia di Villa Strozzi prevede nella tarda serata del lunedì il cinema organizzato dall'associazione culturale “Off Cinema”. Programmazione all’aperto anche al Cinema San Quirico di Firenze dove ogni settimana, dal giovedì alla domenica, con la formula della veloce cena e proiezione vengono proposti i film cult più amati italiani e stranieri.

Il giardino di Villa di Lilliano a Bagno a Ripoli si trasforma in un delizioso e suggestivo cinema all'aperto con l'iniziativa “Cinema DiVino”. Fino al 30 luglio appuntamento con il grande schermo nel prato della villa medicea adibito per l'occasione ad arena estiva sotto le stelle. Ad accompagnare la visione dei film, una serie di degustazioni a base di specialità toscane e vini Malenchini, proprietari della villa. L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Bagno a Ripoli che ha supportato l'allestimento della platea.

Al Teatro Aurora di Scandicci, 12 serate di cinema all'aperto, in una programmazione pensata su 4 mini-cicli. La rassegna parte il 13 luglio, finisce il 7 agosto e viene proposta nelle serate di lunedì, giovedì e venerdì. Il cancello (lato via Manzoni) apre alle 20.30, il film comincia alle 21.30 con una breve presentazione. Si entra gratuitamente con la tessera Amici del Cabiria 2020 a soli 10€ (non sono previsti biglietti singoli). Si richiede prenotazione obbligatoria (entro le 19.00 del giorno della proiezione) da effettuare online. I posti disponibili sono circa 100 a seguito delle misure Covid-19, si dovrà indossare la mascherina fino a che non prenderete i posti a sedere. Nei giorni 16-23-30 luglio e 6 agosto è previsto un apericena dalle ore 19.30: prenotazione obbligatoria allo 055/740677- costo 10€. Nelle serate del martedì verrà proposto il progetto Dietro lo schermo: conversazioni con grandi ospiti del cinema gestito da Andrea Muzzi.

Anche al Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato cinema all'aperto. In uno spazio che normalmente contiene oltre 900 persone, l'arena cinema avrà una capienza di circa 200 posti, garantendo distanziamento sociale e sicurezza grazie a entrate contingentate e mascherina obbligatoria. La programmazione vede film proiettati nelle loro versioni italiane doppiate e suddivisi in tre filoni: i Best of, quelli che nella stagione hanno coniugato meglio qualità e successo di pubblico; le Novità uscite sulle piattaforme on demand nel periodo di lockdown e recentemente al cinema e infine le Anteprime, film in versione originale sottotitolata, non ancora usciti nelle sale.

La Versiliana riscopre il grande schermo e si trasforma in una delle più suggestive sale cinematografiche open-air dell'estate 2020. Al fianco del cartellone di spettacoli, dei dibatti e delle mostre la Fondazione Versiliana mette in programma una rassegna di serate di cinema con uno speciale omaggio a Alberto Sordi e Federico Fellini nel centenario dalla nascita con la proiezione de “I Vitelloni” e la presentazione del libro di Maria Antonietta Schiavina “Alberto Racconta Sordi”, allo scrittore cileno Luis Sepúlveda e al Cinema Toscano, con film anche per tutta la famiglia: 12 titoli per 12 serate di grande cinema, per la rassegna che per la prima volta avrà come cornice il grande teatro all'aperto immerso nella pineta cantata da Gabriele d'Annunzio. Da segnalare in seno alla rassegna cinematografica l'appuntamento del 20 luglio con la presentazione di “Alberto Racconta Sordi” della giornalista Maria Antonietta Schiavina, che farà da prologo alla proiezione de “ I Vitelloni” per introdurre la figura di Alberto Sordi attraverso il racconto delle chiacchierate tra l'autrice e l'Albertone Nazionale, patrimonio dell'arte mondiale e del cinema italiano che tra tutti scelse Maria Antonietta Schiavina per lasciarsi andare a una serie di confidenze mai pubblicate che lette oggi hanno il sapere di un testamento intimo e artistico. Il 4 agosto sarà invece la giornata che la Versiliana dedica a Luis Sepúlveda che, dopo un incontro al Caffè pomeridiano dedicato allo scrittore molto legato alla città di Pietrasanta, si concluderà con la proiezione del film “La gabbianella e il gatto” preceduta del video ricordo filmato da Emma Leonardi. Il filmato datato 1998 è l'unica testimonianza video della inaspettata presenza di Sepulveda al Teatro Comunale di Pietrasanta quando sorprese tutti presentandosi tra il pubblico per assistere alla recita scolastica de La gabbianella su invito della maestra Maura Fornari, imprimendo un indelebile ricordo in tutta la città e nell'allora “gabbianella” di sette anni Marta Giovannetti che Sepulveda sollevo in volo a fine recita. Da segnalare anche l'omaggio della Versiliana alla cinematografia toscana con “Bagno Maria” di Giorgio Panariello ( 16 luglio) , “Il Ciclone” di Leonardo Pieraccioni ( 25 agosto) , e “Ovosodo” di Paolo Virzì (27 agosto) , pellicole che hanno fatto ridere l'Italia intera e che hanno ancor più fatto apprezzare le bellezze della Toscana annoverandola tra le mete turistiche più desiderate del Paese. La rassegna “Versiliana Cinema” , organizzata in collaborazione con Apuania Cineservice, avrà anche una ricca sezione dedicata ai film per tutta la famiglia con film firmati Disney e non solo : in programma La Sirenetta ( 11 luglio – prima proiezione della rassegna), “ Gruffalò” e “ Gruffalò e la sua piccolina” (18 luglio), “Alla ricerca di Dory” ( 24 luglio), “Oceania”( 16 agosto), “Mary Poppins (22 agosto), “Pinocchio”(26 agosto), Biancaneve e i Sette Nani” ( 29 agosto).

Dall'11 luglio al 16 agosto, pressoché ogni giorno, un film nella magica notte di Palazzo Mediceo si Seravezza, proiettato nel fresco giardino che guarda verso le Apuane e le cave di marmo. La rassegna è a cura del Cinema delle Scuderie Granducali con titoli per tutti i gusti, dalle pellicole mainstream ai film d'autore, dalle animazioni per bambini alle novità della vivace cinematografia orientale: dal “Pinocchio” di Matteo Garrone a “I Miserabili” di Ladj Ly, premio della giuria a Cannes 2019, da “Il traditore” di Marco Bellocchio a “Favolacce” di Fabio e Damiano D'Innocenzo, da “C'era una volta a Hollywood” di Quentin Tarantino a “Il Peccato” di Andrei Konchalovsky, da “Richard Jewell” di Clint Eastwood a “Sorry we missed you” di Ken Loach, da “Memorie di un assassino” di Bong Joon Ho all'anteprima nazionale di “Volevo solo nascondermi” di Giorgio Diritti, con lo straordinario Elio Germano nei panni di Antonio Ligabue. Con uno sguardo anche ai registi emergenti locali: Simone Manetti con “Sono innamorato di Pippa Bacca” il 6 agosto e Diego Bonuccelli con “Torve Fantasie” il 14. Gli spettacoli inizieranno alle 21:30; la biglietteria aprirà alle 20:30 con possibilità di acquistare i biglietti online per evitare la fila al botteghino. In platea posti numerati e possibilità di togliere la mascherina, gustare un gelato, bere una bibita.

Ma progetti di cinema al chiar di luna si registrano in tantissime località, come a al teatro romano di Fiesole, a Campi Bisenzio, a Rufina, all'Arena Don Bosco di Borgo San Lorenzo, al Parco Mariambini di Empoli, al Giardino Scotto di Pisa.

Una vera e propria arena estiva nel parco dell’Ambrogiana a Montelupo Fiorentino, la cui programmazione è curata dal Cinema Mignon con proiezioni previste per tutti i mercoledì e giovedì di luglio e agosto. A Monteriggioni apertura ieri, giovedì 9 luglio, della rassegna “Cinema sotto il Castello”.

19 proiezioni gratuite, tra luglio ed agosto, in tutte le frazioni di San Miniato, scegliendo le location più suggestive. La rassegna di film, come ogni anno, è curata dall'Arci Zona Cuoio e, per l'edizione 2020, vede un programma ampliato e diffuso, con un doppio appuntamento a Ponte a Egola, San Miniato Basso e San Miniato.

Redazione Nove da Firenze