“Into the Woodstock”, lo spettacolo che racconta il grande festival rock

Into the Woodstock

Al Teatro Cantiere Florida il 23 e 24 marzo ore 21


Di Woodstock se ne parla ancora troppo poco; si pensa che non fosse altro che un grande festival rock pieno di ragazzi fatti e nulla più. La grande musica di Woodstock che scardinava i paradigmi preesistenti ci racconta ancora oggi dello spirito di un’intera generazione, la speranza di pace e di amore, di libertà, di poter continuare a sognarla. A 50 anni dal più importante evento musicale della storia, ci siamo chiesti… come fare a raccontare al pubblico l’essenza di quel periodo? Come andare oltre la mente e parlare direttamente ai sensi? Lo spettatore entrerà in una realtà di pura percezione attraversando la suggestione e rendendola esperienza.

La musica dello storico concerto, eseguita dal vivo, sarà lo spunto per attraversare i temi della generazione che ha rivoluzionato il mondo: la libertà dal consumismo, la vita in comune, l’amore universale, la droga, la guerra, la poesia. Restituiremo l’essenza di quegli anni, i suoi suoni, i suoi colori, le sue luci con un linguaggio esclusivamente musicale, visuale e corporeo: non ci sono altre parole. Proiezioni, luci, musica, scenografie evocative e 17 attori in scena urleranno ai sensi del pubblico tutto quello che la grande rivoluzione dell’amore è stata dal suo prologo all’apparente epilogo. Un’inarrestabile azione teatrale che restituisce un’autentica metafora artistica e musicale di un’intramontabile epoca.

Chi non ha vissuto l'esperienza, chi non ha visto il film, letto i libri, ascoltato la musica di quegli anni vive una vita più triste, non c'è dubbio: una vita nella quale i sogni non si realizzano mai e la libertà è sempre limitata da qualcosa, così come l'immaginazione. Ed è per questo che noi crediamo fortemente che sia indispensabile portare alla luce nuovamente questo importante momento storico, spesso relegato a movimento di costume e poco più, per permettere a tutti di poter vivere quest’esperienza nel modo più diretto e sincero possibile.

Regia e coordinamento di Serena Politi, coreografia di Diana Volpe.

Prenotazioni tel. 331.3555390. Biglietti in vendita su www.ticketone.it

Facebook: @intothewoodstock

Redazione Nove da Firenze