In missione per salvare un bimbo: il Farmaceutico protagonista

bimbo

Luogotenente Borzachiello:"Poter garantire la continuità terapeutica a favore dei pazienti rientra nelle nostre missioni fondamentali da sempre"


MINISTERO DELLA DIFESA - STABILIMENTO CHIMICO FARMACEUTICO — Il Luogotenente Camillo Borzachiello è rientrato, da poche ore, nel capoluogo toscano. La sua missione, quale responsabile dell'Unità Operativa Farmaci Orfani per le Malattie Rare dell'Istituto Chimico Farmaceutico Militare, reale eccellenza del Ministero della Difesa, è stata davvero speciale.  

"Ha funzionato davvero bene la collaborazione con il reparto di pediatria dell'ospedale 'Santo Spirito' di Pescara al quale abbiamo consegnato alcune confezioni di D-Penicillamina" precisa Borzachiello.

Il farmaco è risultato determinante per la cura di un bimbo che ha rischiato di morire, dopo essere rimasto intossicato dal rame.

"Poter garantire la continuità terapeutica a favore dei pazienti rientra nelle nostre missioni fondamentali da sempre" conclude il sottufficiale. Per lui, oggi 2 maggio, giorno di meritato riposo: il piccolo sta meglio e la missione è compiuta.

Al bimbo e alla sua famiglia gli auguri per una pronta e totale guarigione da parte della redazione di Nove da Firenze.

nella foto un momento della consegna del farmaco

Redazione Nove da Firenze