In arrivo temporali forti a Firenze

Allerta arancione sul Nordovest, codice giallo sul resto della Toscana. Criticità anche per rischio idrogeologico e idraulico del reticolo minore fino alle 10:00 di domani


Allerta arancione sull'intero Nordovest della Toscana, ovvero su Lunigiana, Serchio Garfagnana, Serchio Lucchesia, Serchio Costa e Versilia, a partire dalle 18 di oggi, domenica 4 ottobre, fino alle 6 di domani, lunedì 5 ottobre. Lo comunica la Protezione civile regionale che segnala il codice arancione in cinque delle 24 aree in cui è suddivisa la regione.

Sul resto del territorio permane l'allerta gialla. Il rischio idrogeologico/idraulico nel cosiddetto “reticolo minore” comprende i corsi d'acqua secondari: in particolare Ema, Mugnone e Terzolle. Lo segnala il Centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa.

La Toscana sarà interessata da forti perturbazioni in arrivo dalla Francia con precipitazioni, anche a carattere di rovescio, che interesseranno le zone di Nordovest e in espansione anche il resto del territorio regionale. Le precipitazioni sulle zone meridionali risulteranno però a carattere più sparso. Per la nottata e per domani si aspettano ulteriori precipitazioni, anche a carattere temporalesco, localmente forti, sulle zone centro meridionali, mentre tenderanno a divenire meno frequenti su quelle di Nordovest. Nel corso della mattinata di domani vi sarà una graduale cessazione delle precipitazioni.

Per quanto riguarda i venti, oggi si attendono venti inizialmente forti di libeccio sul litorale settentrionale e sui versanti sottovento all'Appennino, fino a molto forti sui crinali dell'Appennino settentrionale, altrove venti di scirocco solo localmente forti. Tendenza del vento a divenire di scirocco su tutta la Toscana con raffiche fino a forti sulla costa, sui versanti appenninici sottovento, sulle zone collinari o montuose meridionali e sui crinali appenninici. Per domani, invece, è attesa una nuova rotazione a libeccio con raffiche fino a forti sul litorale settentrionale e sui versanti appenninici sottovento, fino a molto forti sui crinali appenninici, mentre altrove le raffiche saranno solo localmente forti.

Mare oggi molto mosso lungo tutta la costa toscana. Domani, mare inizialmente molto mosso o localmente agitato sui settori settentrionali, tendente a divenire mosso dal pomeriggio in particolare a sud dell'isola d'Elba.

Raccomandazioni alla cittadinanza

In caso di allerte e di avvisi di criticità la Protezione Civile consiglia ai cittadini di alzare il livello della normale prudenza e osservare i seguenti accorgimenti:

Come comportarsi in caso di forti piogge

  • Evitare l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non appaia.
  • La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fare attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate.
  • Prestare attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.
  • Evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, e sopra ponti e passerelle.
  • Porre delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello stradale, come cantine e box sotterranei.

Redazione Nove da Firenze