Il presidente Rossi a Die Zeit: "Chiudere le frontiere? Finiremo barricati in casa"

Nell'intervista concessa al settimanale tedesco


FIRENZE- Gestione dei flussi migratori, percezione dell'immigrazione in Italia, scelte del governo, modello toscano di accoglienza. Il quotidiano on line del settimanale tedesco Die Zeit ha pubblicato questa mattina una lunga intervista al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, firmata da Michael Braun.

"In Toscana - dice tra l'altro il presidente - abbiamo provato a gestire l'accoglienza con i comuni, le associazioni, le ONG. Ciò ha determinato un clima complessivamente positivo" ma poi "si è passati sopra gli amministratori e le popolazioni locali, e questi si sono sentiti abbandonati, i rifugiati sono stati suddivisi in alloggi privati. Sono stati lasciati a se stessi e condannati a non fare nulla. Molti semplici cittadini sono irritati dal fatto di vedere molti migranti che stanno in giro dalla mattina alla sera".

Rossi spiega anche così il mutamento di clima in Italia, esprimendo la propria valutazione critica sulle scelte del governo: "Certo, l'Italia è stata piantata in asso dal resto dell'Europa - sottolinea Rossi - quando nel solo 2016 circa 180.000 mila rifugiati sono arrivati attraverso il Mediterraneo. Ma adesso la soluzione non può essere quella di chiudere tutti i porti". E richiamando anche posizioni presenti nel dibattito politico tedesco, il presidente della Toscana ammonisce come il rischio di una chiusura delle frontiere porterebbe tutti "a barricarsi in casa".

Redazione Nove da Firenze