Rubrica — Pugilato

Il 7 Giugno a San Casciano Scalia affronta Lusci in attesa del titolo italiano

Il programma prevede anche Giorgetti e Ruffo oltre a sette match dilettantistici, iniziativa nell’ambito della 43esima “Sagra di’ Pinolo”


Con la bella stagione si mettono in moto tanti sport e “fioriscono” tanti eventi, tra questi il pugilato, sia praticato da professionisti che da dilettanti che debuttano nella categoria superiore.

Fra gli altri, alle porte di Firenze, al Teatro dell’Arena estiva di Chiesanuova - San Casciano Val di Pesa, viene celebrata la 43esima “Sagra di’ Pinolo”, dove, fra gli stands gastronomici, la possibilità di cenare con piatti tipicamente locali come le famose “pinolate”, ovvero le “torte di pinoli” con la ricetta unica di Chiesanuova, assistendo ai tantissimi spettacoli ed eventi. Per tutto il periodo si vedranno la mostra mercato dell’artigianato locale e stand delle associazioni benefiche, cibo e ricette tipiche del luogo, mostre fotografiche, esibizioni.

Fra gli eventi in programma, venerdì 7 giugno, si vedrà quello che è diventato un appuntamento fisso, ormai da 5 anni, una serie di combattimenti di professionisti organizzati dalla ASD S.A.F. di Via della Chiesa - in collaborazione con ASD Best Gloves - un vivaio di giovani pugili in quella che è la più antica e storica palestra fiorentina.

La categoria Pesi Welter vede il fiorentino Giovanni Giorgetti contro il piemontese Marco Delmestro, per la categoria Pesi Leggeri Giovanni Ruffo, al suo secondo match da professionista, contro l’Ecuadoriano Angelo Gonzales ed infine per il Main Event, categoria Super Gallo Marco Scalia che, in attesa di essere nominato sfidante ufficiale al titolo d'Italia, affronterà il pericoloso fighter Jacopo Lusci di Rivalta - Torino, reduce da tre vittorie consecutive .

Dopo vari anni di lontananza il fuoriclasse torna tra le corde, infatti la nascita di una bimba - e tenacia e passione sono stati il suo lasciapassare per dimostrare d'essere il migliore ... la voglia di combattere che ogni pugile deve avere nel suo DNA e Scalia questa volta ha le carte in regola per puntare al titolo italiano affiancato da Cristiano Mazzoni, il suo ottimo allenatore, il maestro che l’ha avviato al professionismo. I tre incontri saranno sui 6 round.

Nella kermesse anche 7 incontri di dilettanti dove la ASD S.A.F. (Sempre Avanti Firenze) avrà una nutrita schiera di ragazzi, Sophia Zoda, Claudio Potogu, Anastas Koroeschi, Daniele Cataldi, Taddeucci, Drilon Thaci, Filippo Toti, mentre la Best Gloves Metterà in campo Oluktsunami e Naldini.

Un ottimo percorso di crescita pugilistica della S.A.F. la più antica e storica palestra dell’Oltrarno di Firenze che sta attuando da anni l’investimento sui giovani per portarli dal dilettantismo alla categoria del professionismo.

Comunicato Stampa

Per info: pressoffices@gmail.com

Redazione Nove da Firenze