Hershey Felder celebra Firenze con un nuovo spettacolo su Tchaikovsky

Un viaggio nella città amata dal compositore russo, protagonista dello show dell’artista canadese che sarà trasmesso sul web il 20 dicembre


Firenze, 16 dicembre 2020 – È Firenze la protagonista del nuovo show dedicato a Tchaikovsky dell’artista canadese Hershey Felder, che il 20 dicembre debutterà sul web con uno spettacolo in cui musica, teatro e storia si intrecciano per raccontare la vita del compositore russo. Il video è stato girato nelle scorse settimane a Firenze, nei luoghi che hanno rappresentato una tappa importante del soggiorno di Tchaikovsky in città: il piazzale Michelangelo e Villa Bonciani. Un viaggio emozionante in una città svuotata dalla pandemia, girato da una troupe tutta italiana. Un racconto corale, grazie al coinvolgimento della comunità internazionale residente in città, coinvolta nel ruolo di comparse.

Tchaikovsky arrivò a Firenze nel febbraio del 1878, a seguito di un disastroso matrimonio durato solo tre mesi con una ex studentessa del Conservatorio di Mosca: sperava che il soggiorno avrebbe potuto aiutarlo a superare il momento difficile che stava attraversando. Fu ospitato a Villa Bonciani grazie alla mecenate Von Meck, che abitava a Villa Oppenheim, oggi Villa Cora.

Hershey Felder ha già interpretato Tchaikovsky in un’opera che ha debuttato a San Diego nel 2017 ed è stata rappresentata 400 volte fino ad oggi. Lo spettacolo che debutterà il 20 dicembre è un viaggio intimo che ci racconta la complessa e affascinante vita del compositore. Lo spettacolo sarà trasmesso in anteprima mondiale il 20 dicembre alle ore 20 orario di New York (21 dicembre ore 2 orario italiano) e resterà a disposizione per la visione per una settimana. Il biglietto per accedere alla visione dello spettacolo costa 55 dollari (45 euro) e può essere utilizzato per una visione condivisa. Il ricavato andrà a sostegno di alcune iniziative culturali negli Stati Uniti e di The Florentine, media partner dell’iniziativa.

Il precedente spettacolo di Hershey Felder, “George Gershwin Solo”, era stato girato al Teatro della Pergola, al quale l’artista ha devoluto una parte del ricavato. Felder ha un grosso seguito negli Stati Uniti, dove i suoi spettacoli sono stati rappresentati migliaia di volte. Da un paio di anni l’artista si è trasferito in un castello sulle colline di Firenze, ma con i suoi spettacoli live streaming riesce a stare sempre vicino al suo pubblico.

Tchaikovsky a Firenze “Firenze sembrava dargli una certa pace, qui riusciva ad affrontare i problemi della sua vita” - commenta Hershey Felder - “Ne parla in molte delle sue lettere da Firenze, che sono centinaia di pagine. Qui si leggono anche dettagli intimi delle sue visite agli Uffizi, a Palazzo Vecchio, alla Basilica di San Lorenzo e il suo amore per il più grande parco di Firenze, il Parco delle Cascine”. Proprio a Firenze ebbe una infatuazione per un giovane cantante di strada, "Vittorio", che aveva sentito cantare "Pimpinella", trasformata poi in una canzone brillante canzone, per voce e pianoforte, la sua unica in italiano. In via di San Leonardo, a villa Bonciani, si trova una lapide con cui si ricorda il soggiorno di Tchaikovsky nel 1878.

HERSHEY FELDER. Inserito nella Top 10 di spettacoli e musical da Time Magazine 2016, Hershey Felder ha interpretato oltre 6.000 delle produzioni soliste da lui create, in alcuni dei più prestigiosi teatri del mondo, superando ripetutamente record di vendita ai box office.

L'American Theatre Magazine ha scritto “Hershey Felder appartiene a una categoria tutta sua”. Felder è sceneggiatore, direttore e designer di numerosi spettacoli rappresentati in tutto il mondo. E’ stato insegnante presso il Dipartimento di Musica dell'Università di Harvard ed è sposato con Kim Campbell, la prima donna Primo Ministro in Canada. Adesso vive stabilmente a Firenze, contribuendo attivamente alla vita culturale della città.

Il biglietto è acquistabile a questo link:


theflr.net/hershey-felder-tchaikovsky

Redazione Nove da Firenze