Rubrica — LifeStyle

Gli alberghi fiorentini riaprono le porte ai turisti

Nonostante l'incertezza che caratterizza questo momento storico, l’Helvetia & Bristol torna con coraggio ad accogliere gli ospiti. Riapertura il 16 giugno per il Grand Hotel Baglioni, il 18 il Ristorante B Roof


L’Helvetia & Bristol torna ad accogliere i suoi ospiti in piena sicurezza. Questa coraggiosa ripartenza, in cui l’hotel fa da capofila tra i 5 stelle di Firenze, ha l’obiettivo di stimolare il rilancio del turismo per superare l’incertezza e l’immobilismo dell’ultimo periodo e far sognare tutti coloro che visiteranno le più belle città italiane. I viaggiatori, che da sempre hanno scelto l’Helvetia & Bristol come luogo prediletto sin dai tempi del Grand Tour, possono ora godere nuovamente delle atmosfere affascinanti di questo palazzo nobiliare nel cuore della città.

“Dopo quasi tre mesi riapriamo finalmente e con grande coraggio i nostri alberghi” ha dichiarato Elisabetta Fabri, Presidente e AD di Starhotels. “Non è stata una scelta facile e dovremo affrontare molte difficoltà, ma sentiamo il dovere morale di ripartire nonostante tutto, lanciando un messaggio di ripresa ai nostri collaboratori e all’intera filiera. E’ arrivato il momento di tornare a viaggiare e riscoprire il patrimonio di bellezza che l’Italia ha da offrire: in questa fase di ripartenza, vogliamo incoraggiare un nuovo Rinascimento italiano che non a caso trova il suo simbolo nella nostra amata Firenze, di cui l’Helvetia & Bristol è un’icona dell’ospitalità d’eccellenza. Oggi più che mai abbiamo l’Italia nel Cuore.”

La rinascita passa anche attraverso la riapertura del Baretto del Bristol, il nuovo Caffè inaugurato lo scorso febbraio, luogo ideale per una pausa piacevole in ogni momento della giornata. Il servizio del Baretto inizia sin dal mattino presto con una ricca scelta di croissant farciti sul momento accompagnati da deliziosi caffè e cappuccini, per continuare durante la mattina con spuntini salati e aperitivi. Il pranzo propone piatti leggeri e gustosi firmati dallo Chef Pasquale D’Ambrosio mentre la sera il Baretto diventa punto di ritrovo per aperitivi e cene all’insegna della cucina d’eccellenza in un’atmosfera rilassante e di grande charme. Durante tutta la giornata gli ospiti possono scegliere di accomodarsi nell’accogliente area lounge interna o nel raffinato dehors, un salotto en plein air che offre uno scorcio unico su Palazzo Strozzi. Per garantire la sicurezza degli ospiti e del personale tutti gli aspetti dell’operatività alberghiera sono stati ripensati secondo le linee guida del nuovo protocollo #Bestarbesafe, che risponde al claim “Ci prendiamo cura di voi”, costituito da Starhotels con il supporto di un team di esperti.

Sono passati molti anni dall’ultima volta che il Grand Hotel Baglioni di Firenze ha visto le sue porte chiudersi per molti giorni. Succedeva il 4 novembre del 1966, a seguito di quella che divenne la più famosa alluvione del secolo. Allo stesso modo, anche questa nuova emergenza lo ha costretto ad una chiusura involontaria, per tutelare la salute degli ospiti e dei dipendenti. Oggi, finalmente, siamo arrivati alla data che vedrà nuovamente lo staff accogliere, con l’ospitalità che da sempre lo contraddistingue, nuovi viaggiatori e ospiti di vecchia data: il 16 giugno è il giorno scelto per la ripartenza, giorno in cui il rinomato albergo, situato a pochi passi dalla stazione di Santa Maria Novella e dal Duomo, tornerà ad essere un punto di riferimento per l’ospitalità cittadina.

“Pur in assenza di motivazioni economiche” racconta il Direttore Generale Antonio Remaschi “con coraggio vogliamo dare uno stimolo ed un supporto alla ripresa della nostra Città, che tanto ha sofferto e sta ancora soffrendo la crisi derivata dall’emergenza sanitaria, che ha portato l’intero Paese alla paralisi.” “Sono state messe in atto tutte le precauzioni” continua Remaschi “perché siano rispettate le norme igienico-sanitarie richieste dal Governo per rendere sicuro e, soprattutto, spensierato il soggiorno di chi vorrà recarsi a Firenze.”

Per info e prenotazioni: booking@hotelbaglioni.it 055 23580.

Dopo un lungo periodo di chiusura, dal 18 giugno 2020 il B-Roof tornerà ad accogliere i suoi clienti in una location caratterizzata dalle splendide terrazze panoramiche e dal B-Green: un’esclusiva area verde che trasmette, a coloro che avranno la fortuna di scoprirla, la sensazione di trovarsi in un vero giardino nel cuore della città. Gli ampi spazi esterni ed interni che da sempre rendono questo posto uno dei più rinomati in città, consentiranno a tutti di vivere una piacevole serata in totale tranquillità, con la giusta compagnia o la famiglia e riabbracciare Firenze con uno sguardo, nel pieno rispetto di quelle distanze naturali che, da sempre, caratterizzano il nostro locale. Il B-Roof sarà aperto per gli aperitivi, che saranno serviti ai tavoli dalle 18 alle 21 accompagnati da una selezione di finger food, e per la cena con menù à la carte a partire dalle 19:30. Ad accogliere gli ospiti sarà anche un nuovo menù, ideato dallo Chef Richard Leimer, composto da piatti raffinati e ricchi di materie prime di stagione che pur ricordando la tradizione, vengono rivistati in chiave moderna. Come sempre, i maitre saranno a disposizione per suggerire il vino in perfetto abbinamento ad ogni selezione, tra i quali segnaliamo quello del nostro Borgo di Pietrafitta, vino naturale prodotto e raccolto nel rispetto dello splendido ambiente in cui è ubicato.

Per info e prenotazioni: info@b-roof.it – Tel. 055 2358 8965

Redazione Nove da Firenze