Rubrica — Spettacolo

Gianandrea Noseda, una star della musica classica sul podio con l'ORT

Il concerto in streaming dell'Orchestra della Toscana, venerdì 13 novembre, ore 21.00


Nel mondo della musica classica Gianandrea Noseda è una vera e propria star. Direttore d'orchestra fra i più ricercati, conteso dalle istituzioni più prestigiose, è un musicista e un artista entusiasmante e mai come oggi la passione diventa un valore, dichiara in una sua intervista: “In questi momenti, in cui per molti l’arte appare come qualcosa di superfluo, è più che mai necessario tenere viva la nostra motivazione interna, quel fuoco che ci ha fatto scegliere di essere artisti e continuare ad alimentarlo con la bellezza che i grandi capolavori sanno trasmettere”.

Nella sala vuota del Teatro Verdi torna dopo molto anni Gianandrea Noseda a Firenze con l'ORT in un momento in cui vorremmo essere tutti in sala ad applaudirlo. Il concerto in streaming sarà sulle piattaforme YouTube e Facebook dell'Orchestra della Toscana.

Il direttore milanese interromperà il silenzio del teatro chiuso con la Terza Suite dalle Antiche Danze e Arie di Ottorino Respighi. Partitura emblematica di una delle principali tendenze della musica italiana del Novecento, ovvero quella di donare nuovo impulso alla musica della tradizione, ricercando nuova linfa nelle partiture del Sei e Settecento. Da Respighi a Haydn con l’ascolto della Sinfonia n.98 detta “Il miracolo”, il primo dei lavori ascoltati dal pubblico londinese (1791) in concomitanza con uno dei soggiorni del compositore nella capitale inglese, dietro commissione del celebre impresario Johann Peter Salomon. In chiusura le Variazioni su un tema di Haydn (1873) a firma del “maestro della variazione” Johannes Brahms (suoi i grandi cicli pianistici su temi di Schumann op.9, Händel op.24 e Paganini op.35).

Gianandrea Noseda

Premiato nel 2015 come “Direttore dell’anno” da «Musical America» e nel 2016 “Best Conductor of the Year” agli International Opera Awards, è oggi direttore ospite principale della London Symphony Orchestra, direttore musicale della National Symphony Orchestra di Washington, direttore artistico delle Settimane musicali di Stresa, e, dopo l’esperienza al vertice del Regio di Torino, in procinto di diventare dal 2021 general musik direktor dell’Opernhaus di Zurigo. Nato a Milano, è Commendatore al Merito della Repubblica Italiana, segnando il suo contributo alla vita artistica d'Italia.

Redazione Nove da Firenze