Forze Armate a Firenze dei Bambini: arrivederci al 2020!

Consensi unanimi per le Forze Armate: un’occasione significativa per dare la possibilità ai più piccoli di conoscere meglio uomini e donne con le stellette


SUCCEDE A FIRENZE — Un successo di pubblico. L'affetto di Firenze contagia i militari italiani che salutano il capoluogo toscano,  in una domenica di pioggia, dopo tre giorni di intensa attività che li hanno visti, in piazza della Santissima Annunziata, allestire e presenziare un “Campo Base Interforze” dove i mezzi più moderni delle Forze Armate hanno accolto bambini e bambine: dal “Lince” dell’Esercito alla moto d’acqua della Marina alla cabina di pilotaggio dell’aereo MB339 delle Frecce Tricolori dell’Aeronautica a due moto operative dei Carabinieri.

Le famiglie hanno potuto ammirare anche la storica sede dell’Istituto Geografico Militare dove gli specialisti appartenenti agli enti cartografici delle Forze Armate (Istituto Geografico Militare dell'Esercito Italiano, Istituto Idrografico della Marina, e CIGA- Centro Informazioni Geotopografiche dell'Aeronautica Militare) hanno svolto laboratori interattivi dedicati alle tematiche topografiche.

Ospiti d’eccezione per questa edizione i gruppi cinofili di Esercito, Aeronautica e Carabinieri. Gli eroi a 4 zampe Afra e Piliph sono stati letteralmente sommersi dall’affetto dei visitatori e hanno ricevuto applausi convinti durante le loro esibizioni che si sono alternate a dimostrazioni di realizzazione ad arte di nodi sotto la guida dei maestri della Marina e simulazioni di procedure messe in atto dell’Aeronautica nelle operazioni di aerosoccorso.

Lezioni anche per gli adulti grazie al Nucleo Antisabotaggio dei carabinieri che ha insegnato a distinguere banconote e monete false per non cadere nelle trappole dei falsari.

Numerose le presenze anche presso il “Villaggio Natura” allestito dai Carabinieri Forestali nella cornice naturalistica del Giardino dell’Orticoltura. Ardimentosi bambini si sono messi alla prova con un percorso didattico e sensoriale risultato utile a conoscere alcune realtà della natura e delle biodiversità da difendere.

Quello a Firenze è solo un arrivederci con tutto il senso di gratitudine verso una città che ha saputo accogliere con calore la presenza significativa delle Forze Armate italiane. 

Redazione Nove da Firenze