Rubrica — Spettacolo

Florence Korea Film Fest dal 23 al 30 settembre

La diciottesima edizione del Florence Korea Film Fest slitterà a settembre, dal 23 al 30. Un festival diffuso tra appuntamenti virtuali e in sala, al Cinema La Compagina e in altri luoghi della città.


L’emergenza sanitaria in corso ha portato allo slittamento ulteriore delle date (da quelle ufficiali di marzo a maggio) e a immaginare nuove narrazioni con nuovi strumenti, che sono in corso di valutazione da parte dell’organizzazione, per continuare a raccontare agli spettatori l’affascinante mondo del cinema sud-coreano che quest’anno, anche grazie all’Oscar vinto da Bong Joon-ho, sta vivendo una rinnovata stagione di splendore.

La 18/ma edizione del Florence Korea Film Fest è organizzata dall’Associazione Culturale Taegukgi – Toscana Korea Association, diretta e ideata da Riccardo Gelli (Console onorario della Repubblica di Corea in Toscana).

“Sarà un festival diffuso – ha spiegato Gelli – tra incontri virtuali on-line streaming e appuntamenti in sala sempre in attesa delle nuove disposizioni e normative sulla sicurezza. È una sfida nuova per il cinema e la sua fruizione e la prendiamo come occasione di sfida verso nuovi mercati e possibilità di godersi un festival in modo diverso nella speranza di tornare alla normalità”.

Il programma del festival non subirà sostanziali variazioni rispetto a quello già annunciato: la prima retrospettiva in Italia dell’attore Cho Jin-woong, star del cinema sud-coreano; K-History, un focus storico sul passato della società coreana; Orizzonti Coreani, dedicata al cinema contemporaneo con titoli campioni d’incassi in patria e premiati nei festival di tutto il mondo; Independent Korea, che ospita lavori di giovani e talentuosi registi fuori dalla rete della grande distribuzione; Corto, Corti!, il meglio dei cortometraggi passati ai festival più importanti. In cartellone anche la VR Virtual Reality Experience sezione dedicata alla realtà virtuale e K-Documentary, la nuova sezione del festival che ospiterà alcuni documentari che affronteranno il tema della natura e la scoperta della Corea del Nord. Maggiori informazioni si potranno trovare sul sito della manifestazione: sul sito www.koreafilmfest.com.

Il festival è organizzato grazie al contributo di Regione Toscana, Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia, Consolato Onorario della Repubblica di Corea in Toscana, Istituto Culturale Coreano di Roma, Comune di Firenze, Quartiere 1, Città Metropolitana di Firenze, Fondazione Sistema Toscana, MAD-Murate Art District, , Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Redazione Nove da Firenze