Firenze: famiglia con tre figli piccoli dorme in auto

Stella (FI): "Comune dia subito casa popolare. Tanti alloggi Erp a stranieri, ma fiorentini in difficoltà lasciati soli". Lunedì sera allo Stensen un documentario sui clochard. Intervengono il regista e l’assessore Funaro


Firenze, 9 novembre 2018 - "Da dieci giorni dormono in macchina in un parcheggio all'Isolotto: padre, madre e i loro tre figli tutti minorenni. Cosa fa il Comune di Firenze per aiutare questa famiglia che non ha più un tetto sotto al quale dormire?". E' quanto chiede il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella (Forza Italia), in merito alla situazione di un nucleo famigliare in difficoltà. La vicenda è stata portata alla luce da Lady Radio, che ha intervistato la mamma dei tre ragazzi. La coppia, fino al 2015, abitava in via Respighi, in uno degli alloggi affittati a canone calmierato in base al piano “20 mila alloggi”, che risaliva all'ultimo scorcio della giunta Domenici. In realtà quei canoni “calmierati” erano esosi rispetto alle capacità economiche di questa famiglia, che alla fine è stata sfrattata per morosità. "Si tratta di una storia drammatica, resa ancora più dura dalla presenza di tre bambini - osserva Stella -. Mi chiedo come sia possibile che a distanza di giorni, ancora non sia intervenuto nessun ufficio comunale per trovare una rapida soluzione al caso di Armando, Valentina e dei loro tre bambini. Nessun Paese e nessuna città può dirsi civile se consente situazioni del genere. Il Comune di Firenze ha centinaia di abitazioni affittate a prezzi poco più che simbolici, e alloggi popolari: il sindaco Nardella si attivi per dare un tetto a queste persone. E' inutile lamentarsi, come ha fatto mesi fa il primo cittadino, del fatto che troppe case Erp vanno agli stranieri, se poi non si fa nulla per aiutare una famiglia fiorentina in difficoltà".

Chi sono i senzatetto? Chi sono quelle persone a cui passiamo davanti tutti i giorni distrattamente? Un documentario prova a raccontarli. E’ ‘Storie dal dormiveglia’ di Luca Magi e sarà proiettato, alla presenza del regista, lunedì 12 novembre alle ore 21 presso il Cinema Stensen (viale don Minzoni 25, ingresso 8 euro). Il documentario è ambientato a Bologna. All'interno del Rostrom, un dormitorio per senzatetto, si incontrano persone di diverse culture e passati differenti. Attraverso i racconti di chi affronta la povertà e non riesce proprio a dormire, emergono non solo i volti dal buio ma anche le speranze che quello sia un luogo di passaggio, un preludio a qualcosa di meglio. Si tratta di un documentario di grande empatia che non nasconde le difficoltà affrontate dai protagonisti ma non esclude le possibilità future. Al termine del film, un incontro col regista Luca Magi e con l’assessore alle politiche sociali del Comune di Firenze Sara Funaro per riflettere, a partire dalla realtà fiorentina, sulla tematiche della povertà assoluta e delle persone costrette a vivere per strada. 

Redazione Nove da Firenze