Festival dei Diritti: Firenze contro ogni violenza e discriminazione

Da ottobre a dicembre tanti eventi in tutta la città dedicati alla promozione della cultura dei diritti. Primo appuntamento dall’11 al 13 ottobre con “Equivalenze. Cantiere delle diversità”, tre giorni di incontri, mostre e laboratori su questi temi al PARC


Torna per il terzo anno a Firenze il “Festival dei Diritti”, manifestazione promossa dal Comune in collaborazione con tantissime realtà cittadine. Sensibilizzare sui temi della violenza sulle donne, gli stereotipi di genere, le discriminazioni delle persone Lgbti, promuovere una cultura dei diritti: questi gli obiettivi della kermesse che mette in campo una serie di eventi che spaziano da incontri e dibattiti fino a proiezioni e performance, prendono il via questo mese e dureranno fino a dicembre, coinvolgendo tanti luoghi della città, da Le Murate Progetti Arte Contemporanea, al PARC centro visite alle Cascine passando per Palazzo Vecchio, le Oblate e molti altri ancora.

“Non intendiamo abbassare la guardia su temi come la violenza sulle donne e le discriminazioni” ha detto l’assessore ai diritti e alle pari opportunità Sara Funaro, che da tre anni promuove il festival. “Inoltre, come Comune siamo impegnati in prima fila sul fronte dei diritti insieme a molte associazioni e a tantissime realtà cittadine, che voglio ringraziare per l’entusiasmo con cui hanno aderito alla manifestazione promuovendo iniziative di livello. Sensibilizzare è importante, e questo festival vuole attirare sempre più l’attenzione sull’importanza della cultura dei diritti, per una presa di coscienza di tutti, a partire dalle nuove generazioni”. L’assessore Funaro ha ricordato poi che l’amministrazione porta avanti azioni concrete ormai da anni, ad esempio attraverso la rete RE.A.DY e lo sportello Informa donna, servizio di primo orientamento su lavoro e formazione, impegnato attivamente nella cultura di genere e nel contrasto a ogni forma di violenza.

"Il Festival dei diritti è un'opportunità importante per sollecitare l'attenzione di tutti noi su condizioni di vita e temi che spesso ignoriamo o di cui sottovalutiamo l'importanza. - ha fatto presente Donata Bianchi, presidente commissione Diritti in consiglio comunale - Le tante iniziative ci offrono l'occasione per scoprire punti di vista differenti, mettendo in discussione pregiudizi e paure. Con questo evento la città di Firenze conferma il suo storico ruolo di promotrice della difesa dei diritti umani, dell'accoglienza e della tolleranza"

Il ricco calendario di eventi, ancora in divenire – sarà consultabile sul sito www.portalegiovani.comune.fi.it - parte l’11 ottobre al PARC centro visite al parco delle Cascine con “Equivalenza. Cantiere della diversità”, una tre giorni di confronti, dibattiti, laboratori e esposizioni organizzata da una rete di cooperative sociali operanti nel territorio, per favorire l’incontro con la diversità presente nelle storie e nei vissuti delle persone e abbattere così stereotipi e pregiudizi. L’11 ottobre, inoltre, è la Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze e per l’occasione verrà realizzata a Porta San Gallo un’illuminazione speciale arancione, a cura di Silfi spa, e uno striscione ad hoc nella sede dell’assessorato in via Nicolodi, aderendo alla campagna “Indifesa” di Terre des hommes. Il 14 e 15 ottobre invece sarà la volta di “Social art for Social inclusion”, workshop esperienziale che si svolgerà a Le Murate Progetti Arte Contemporanea basato sui progetti realizzati negli ultimi due anni grazie al metodo JobAct, modello di intervento per autonomia, lavoro e autoimprenditorialità fondato sull’arte come principio formativo e ideato dall’impresa sociale tedesca Projektfabrik GmbH. Il 15 ottobre verrà proiettato il film “The Spark: The Origins of Pride” di Benoit Masocco (v.o. francese, inglese) alla presenza del regista, al Cinema la Compagnia, evento nell’ambito del Florence Queer Festival in collaborazione con Institute francais Firenze. Inaugurazione il 24 ottobre alle 17,30 della mostra "Mi Unica Memoria" dell’artista venezuelana Maryangel Garcia, in programma fino al 9 novembre 2019 a Le Murate Progetti Arte Contemporanea. Venerdì 8 Novembre, dalle ore 10.00, il Tepidarium del Roster del Giardino dell'Orticultura (Via Bolognese 17/a) ospiterà la cerimonia di premiazione "AWDA - Aiap Women in Design Award 2019", dedicata alle donne che operano nel design e nella comunicazione visiva, con ospiti da tutto il mondo in giuria. Il 20 novembre il Salone dei 500 di Palazzo Vecchio e la Galleria delle Carrozze a Palazzo Medici Riccardi si animeranno con mostre e incontri con le scuole per la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Durante gli eventi de Festival inoltre verranno distribuite le magliette realizzate per “Chi dice donna”, la campagna di sensibilizzazione promossa dal Comune di Firenze in collaborazione con Informadonna e Centro antiviolenza Artemisia e curata da Gold Enterprise. Si tratta di magliette di diversi colori riportanti noti proverbi in cui la parola “donna” viene sostituita dalla parola “struzzo, animale con cui si identifica l’atteggiamento pericoloso di chi ignora e non interviene davanti a una situazione critica.

Per informazioni www.portalegiovani.comune.fi.it

Redazione Nove da Firenze