Rubrica — LifeStyle

Cento artigiani nel seicentesco Giardino Corsini

Fotografie di Monica Caleffi

Fino a domenica l'ormai classica kermesse. Il 25 e 26 maggio, prima edizione del Firenze Flower Show con tante curiosità botaniche


E' stata inaugurata oggi da Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani - alla presenza del Sindaco di Firenze Dario Nardella, dell'Assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re, del presidente del Consiglio regionale Toscana Eugenio Giani, del Console Onorario della Federazione Russa a Pisa, Francesco Giani - la 25° edizione della mostra ARTIGIANATO E PALAZZO che porta quest'anno a Firenze una nuova selezione di oltre 100 artigiani italiani e stranieri, provenienti da Giappone, Russia, Germania (fino a domenica 19 maggio). ARTIGIANATO E PALAZZO si distingue dalle altre mostre perché gli artigiani che vi partecipano ogni anno lavorano davanti al pubblico nei loro angoli di laboratorio, ricostruiti per l'occasione lungo i viali e le limonaie del seicentesco Giardino Corsini.

"Perché l'essere artigiano non vuol dire solo perizia manuale, ma è conoscenza, è "sapere fare" con passione e intelligenza, è capacità di unire mano e mente", spiegano gli organizzatori. ARTIGIANATO E PALAZZO dà uguale risalto alla manualità e all'approfondimento, due aspetti che non solo convivono in ogni artigiano selezionato, ma che coinvolgono anche i visitatori.

Tante le iniziative di quest'anno oltre alla raccolta fondi MEMORIE DI RUSSIA A FIRENZE volta al recupero di opere che la comunità russa nell'ottocento ha lasciato in eredità a Firenze. Si rinnova l'appuntamento quotidiano di RICETTE DI FAMIGLIA, curato dalla giornalista Annamaria Tossani e realizzato in collaborazione con Richard Ginori, Riccardo Barthel e Desinare, che abbina la cultura gastronomica contemporanea ai sapori e alla cucina del passato, con liveshow cooking e degustazioni offerte al pubblico su i piatti in porcellana realizzati in esclusiva da Richard Ginori. Ogni giorno alle 18 nel Giardinetto delle Rose gli ospiti potranno gustare piatti della cucina russa e ascoltare i ricordi legati a quella ricetta. Nel tema della raccolta fondi "MEMORIE DI RUSSIA A FIRENZE" - promossa da ARTIGIANATO E PALAZZO per questa 25° edizione - gli chef e le cuoche di Desinare, nella cucina allestita da Riccardo Barthel, proporranno le ricette della cucina tradizionale Russa

Gleb Smirnov, storico dell'arte di fama internazionale, vive in Italia dal 1992. Ha conosciuto personalmente ed intervistato i più alti esponenti della cultura russa: dal poeta premio Nobel Iosif Brodsky al ballerino, coreografo e attore Michail Baryshnikov e per "Ricette di Famiglia" presenterà blini con panna acida, cucinati dallo chef di Desinare Maria Valiani"I blini hanno una storia antica. In origine erano cucinati solo in occasione della Maslenitsa, festività che celebrava l'inizio della primavera. La loro forma ricorda la rotondità_ del sole. Fanno parte del rito degli Zakuski, tipici antipasti russi accompagnati da vodka. Per tutti i miei ospiti sono tentazioni irresistibili..."

Sempre nel Giardino Corsini, ma il 25 e 26 maggio, avrà luogo la prima edizione del Flower Show a Firenze. La location sarà condita anche dalla presenza di circa 50 espositori, provenienti da tutta Italia e tra i migliori collezionisti di piante rare e inconsuete ma non solo. La prima edizione di questa manifestazione porterà a Firenze molteplici varietà di delizie botaniche, dalle migliori collezioni di Pelargoni alle Tillandsie, dai Frutti Antichi alle Bouganvillea, Carnivore, Grasse, Perenni, Rose, Ulivi, Agrumi, Aromatiche e molto altro per offrire anche in questa edizione il meglio nel settore. Il pubblico sarà coinvolto anche in un percorso che sempre si intreccia con quello botanico: molti gli espositori che porteranno primizie culinarie e artigianali: dalla birra al miele e i suoi derivati, tutte le declinazioni della visciola, le spezie ma anche i cesti intrecciati, i prodotti per la cura della persona e degli animali, i kokedama, l'abbigliamento artigianale realizzato con tinture naturali. Come ogni edizione, all'interno della fiera ci sarà un angolo enogastronomico, dove sarà possibile sostare e gustare delle autentiche chicche culinarie. Firenze Flower Show sarà arricchita da tantissimi attività collaterali gratuite: gli esperti del settore metteranno al centro il giardinaggio di qualità e di conseguenza tutte le loro conoscenze in campo florovivaistico per insegnare ai partecipanti le basi e i trucchi del mestiere per sviluppare il famoso pollice verde. Tanti i corsi anche per i più piccini, dove sarà dedicato un programma del tutto speciale: dalle piccole curiosità sul verde e il mondo vegetale ai laboratori per l'intreccio dei cesti, un programma ricco e per tutti i gusti. Ogni attività collaterale che si svolge all'interno della mostra mercato è gratuita ed aperta a tutti, previa iscrizione online. Divertimento e cultura del verde sono le parole d'ordine per l'edizione 2019 di Firenze Flower Show, il cui scopo sarà l'intrattenimento dei visitatori attraverso un'offerta vastissima di rarità botaniche e di appuntamenti con esperti del settore. Un'edizione da non perdere insomma per ammirare rare meraviglie e approfondire le proprie conoscenze sul giardinaggio, ma anche semplicemente per vivere due giornate “total green” in pieno relax in una delle location storiche più affascinanti della città di Firenze. L'ingresso alla fiera avverrà da via della Scala, 115.

Redazione Nove da Firenze