​Emergenza meteo in Toscana, Protezione Civile al lavoro

Maltempo a Firenze - Video di Miriam Curatolo

Le situazioni più preoccupanti al momento sono quelle determinate dalle forti piogge che stanno interessando l'alta Lunigiana


Raccordo continuo con gli uffici nazionali della Protezione Civile e con tutti i soggetti che a livello locale sono impegnati nelle attività per mitigare i danni provocati dall'ondata di maltempo che in queste ore sta interessando tutta la penisola. In Toscana il sistema regionale di Protezione Civile prevede incontri in videoconferenza periodici con Province, Prefetture, Centro Funzionale Regionale, Lamma, gli uffici del Genio civile regionale e la Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco.

Confermato il completo dispiegamento dei soggetti operativi sul territorio, l'attivazione dei Centri Operativi Provinciali e Comunali e l'attivazione del Volontariato oltre che degli uffici del Genio Civile della Regione. Oltre a questo, parallelamente, vengono svolte più riunioni di coordinamento operativo nell'arco delle ventiquattrore con la Protezione Civile nazionale e tra tutte le Regioni oggetto dell'allerta, tra cui la Toscana.

Le situazioni più preoccupanti al momento sono quelle determinate dalle forti piogge che stanno interessando l'alta Lunigiana. A Pontremoli in particolare si sta tenendo sotto controllo la situazione del reticolo idrogeologico minore; attualmente però le precipitazioni si sono fatte più intermittenti. Sempre in Lunigiana viene costantemente monitorata la piena del fiume Magra che adesso sta transitando verso valle ma per il momento senza aver provocato danni. Nelle prossime ore si prevedono comunque ulteriori temporali su tutto il territorio regionale.
Nel primo pomeriggio dal magazzino centralizzato della Versilia del Consorzio 1 Toscana Nord, sono partiti due camion con 1000 sacchi di sabbia in direzione Pontremoli, la zona del comprensorio che il Consorzio gestisce, che è stata più colpita dal maltempo. I sacchi di sabbia, preparati dagli operai consortili, sono stati consegnati direttamente al Comune di Pontremoli e verranno utilizzati nei punti più fragili del territorio, per coprire le falle dei torrenti che hanno provocato le esondazioni di questa mattina. Inoltre il loro posizionamento contribuirà a evitare nuove esondazioni, fungendo da rinforzo delle arginature.

Altra criticità che desta particolare preoccupazione è quella relativa alle mareggiate in corso sulle coste a sud di Piombino e sull'Arcipelago conseguenti ai fortissimi venti di scirocco; si tratta di mareggiate straordinarie che hanno provocato molti disagi e che non si esclude che possano causare danni significativi alle coste. Attesa per la serata una rotazione del vento a Libeccio, cosa che estenderà la possibilità di situazioni critiche a tutta la costa toscana, fino alla Versilia.

Infine il vento. Forti raffiche sono già in atto e probabilmente aumeteranno ulteriormente nelle prossime ore. Un primo relativo miglioramento è atteso solo dalla giornata di domani. La Protezione Civile della Regione Toscana raccomanda la massima attenzione sia per gli effetti del vento a causa di rotture di rami, caduta di alberi, tegole e cornicioni, danni alle strutture provvisorie ed in maniera isolata agli edifici, che per l'azione delle onde sulle coste esposte che potranno interessare anche le infrastrutture costiere.

Per informazioni più dettagliate e per le norme di comportamento da tenere in occasione di tali fenomeni consultare la pagina www.regione.toscana.it/allertameteo.

Redazione Nove da Firenze