Domenica 6 ottobre Viola padrona all’Artemio Franchi?

Conferenza Tudor | Pre Fio-Udi | 04/10/19

Domani la partita Fiorentina-Udinese. L'allenatore Tudor: "Rispetto, ma non paura"


Match in casa per i Viola. Domenica 6 ottobre la padrona di casa incontrerà, all’Artemio Franchi, l’Udinese. Calcio di inizio alle ore 12,30.

Ieri l'allenatore bianconero Igor Tudor ha parlato ai media nella tradizionale conferenza stampa prepartita. De Paul giocherà da attaccante o da mezzala?

“De Paul giocherà, e' un giocatore forte. E' una partita dove le motivazioni non mancheranno. La Fiorentina é stata costruita per fare bene. Importante che noi manteniamo la fase difensiva. Abbiamo gente di qualità, ho giocatori in grado di fare la differenza. Ora davanti posso fare più scelte, è normale che qualcuno ci resti male se non inizia titolare, c'è opportunità per tutti, ma tutti quando entrano posso fare la differenza".

La Fiorentina è in serie positiva da 4 partite, nella fase offensiva non ti dà punti di riferimento. Che gara ti aspetti?
"La Fiorentina ha due punte atipiche che si muovo molto, e gli altri si adattano ai loro movimenti. Cambia il modo di difendere, Ribery e Chiesa sono tra i più forti in assoluto. E poi gli altri giocatori della Fiorentina sono molto bravi. Rispetto per loro, ma paura no! Indipendentemente da contro chi giochi e dove si gioca”.

La tradizione a Firenze è negativa. Può incidere nella testa dei giocatori?
"Io do coraggio alla squadra, non credo alle tradizioni, alle sconfitte del passato e alla scaramanzia. E’ roba da gente debole".
De Paul mentalmente come sta?
"De Paul sta bene ed é motivato. Dall'inizio ha fatto solo una partita e ci tiene a fare bene. A Firenze come in altri campi sara’ decisivo. Non solo perchè la Fiorentina lo voleva, lo volevano in tanti". 

Redazione Nove da Firenze