Dipendenti Comune di Firenze, positivo l'incontro con Nardella

Si è svolto oggi l'incontro con il Sindaco e con l'Assessore al personale che la RSU aveva richiesto dall'insediamento della nuova Amministrazione


"Il Sindaco ha fatto alcune affermazioni importanti sulla volontà di avviare un confronto trasparente, costruttivo e continuativo con le rappresentanze sindacali, procedendo rapidamente alla nomina formale della delegazione trattante di parte pubblica" così racconta la RSU del Comune di Firenze.

"Ha affermato di voler impiegare e valorizzare le risorse interne, anche attraverso un processo di riorganizzazione, procedendo alla nomina di dirigenti a termine in modo mirato, sicuramente più ridotto rispetto al passato, in primo luogo per colmare i vuoti lasciati dopo la scadenza del precedente mandato e procedendo con lo stesso obbiettivo a bandire alcuni concorsi per dirigente. Queste affermazioni positive, in particolare rispetto al confronto trasparente, costruttivo e continuativo con la RSU, saranno oggetto da parte delle rappresentanze e dei lavoratori del Comune di attenta verifica nella pratica concreta".

La RSU ha ribadito "la complessità e la gravità della situazione in cui si trovano i dipendenti del Comune, in primo luogo sul piano del riconoscimento della propria capacità professionale e della volontà, mai venuta meno, di continuare a erogare al meglio servizi alla città, in un clima difficile sia per i continui tagli delle risorse che per gli attacchi mediatici, ai quali ha contribuito il dileggio manifestato ripetutamente dal precedente Sindaco. La situazione è altrettanto grave sul piano dell'attacco ai propri rappresentanti che il 2 luglio saranno a giudizio per danno erariale davanti alla Corte dei Conti e per l'attacco alle retribuzioni che, oltre al blocco dei contratti nazionali dal 2009, sono state pesantemente tagliate dopo l'intervento di MEF e Corte dei Conti e la colpevole acquiescenza da parte dell'Amministrazione comunale".

La RSU ha chiesto di "aprire da subito il confronto" e ha consegnato al Sindaco un sintetico promemoria delle questioni che "vanno urgentemente affrontate".

  • Contesto nel quale vanno a inserirsi le relazioni sindacali, esplicitazione della volontà della Amministrazione in merito, definizione della delegazione trattante e della dirigenza competente.
  • Confronto tra il fondo produttività 2012 e gli impieghi effettivi delle risorse: verifica di eventuali saldi attivi e della destinazione degli stessi
  • Definizione “residui 2013” Produttività e indennità di risultato per l’anno 2013
  • Prosecuzione confronto su integrativo 2014, blocco pagamento indennità di responsabilità da gennaio 2014, criticità su erogazione indennità di disagio e rischio, problemi di applicazione del turno per eccessi di rigidità interpretativa, costituzione del fondo 2014, ipotesi di progetti speciali.
  • Scenario applicativo Dlgs. 16/2014, commi1,2,3 dell’articolo 4- (Decreto Salva Roma)

Oggi la delegazione RSU "ha avviato il confronto con un'apertura di credito nei confronti dell'Amministrazione, per mantenerla è indispensabile che agli impegni del Sindaco seguano rapidamente fatti concreti e positivi".

Redazione Nove da Firenze