Da Caiarossa in scena Eufonia, armonia in bottiglia e musica in cantina

Sabato 5 luglio dalle ore 20 concerto di beneficenza del “Doctors Music Ensemble”


VAL DI CECINA - Caiarossa è una perla della Val di Cecina, a Riparbella. Pochi ettari di vigneti coltivati secondo la viticoltura biodinamica, una gamma di vini di grande spessore e un’atmosfera di rara armonia in vigna e nella sua cantina, progettata secondo i principi del Feng Shui, la dotano di un carattere unico.

Non poteva mancare la musica. Così nasce la collaborazione fra Caiarossa, il Rotary Club di Rosignano Solvay che promuove attività di solidarietà e il Doctors Music Ensemble, gruppo di medici e psicologi musicisti che suoneranno il 5 luglio per una serata di beneficienza a favore di TMC Sozial Forum, piattaforma che sostiene le persone svantaggiate attraverso la medicina cinese. Feng Shui, biodinamica e medicina alternativa sono i punti cardinali dell’iniziativa articolata attorno ai principi delle energie e del paradigma olistico.

L’appuntamento è alle ore 20.00 presso la cantina Caiarossa, dove si svolgerà il concerto che vedrà esibirsi violini, flauto, viola, violoncelli, pianoforte e un’arpa su brani di Hayden, Boccherini e un tango di McLean. Dopo l’esibizione, lo spettacolo continuerà nel bicchiere con una degustazione al tramonto dei vini della casa in abbinamento con dei prodotti locali. Protagonisti di questo connubio vino e musica, saranno in assaggio Pergolaia, Caiarossa e Oro di Caiarossa.

Info e prenotazioni: t 0586 699016

Costo: € 15,00

Caiarossa Loc Serra all'Olio, 59, 

Riparbella

Caiarossa, nel cuore della Valle di Cecina, esiste dal 1998 e ancora prima esisteva la terra rossa e ghiaiosa che le ha dato il nome. La decisione di abbracciare i principi della biodinamica è nata con l’idea stessa di Caiarossa: un modo di approcciare al vino che corrisponde ad una visione olistica della vita e dell'azienda agricola, concepita in relazione al suo ambiente, dal vigneto fino alla Terra e al cosmo. Ciò che vive, insomma, ha bisogno di ciò che è vivo. Questo è uno dei principi essenziali. E se la biodinamica regna tra i filari, in cantina l’ispirazione viene dall’architettura geo-biologica e anche dalla disciplina orientale del Feng Shui, elaborate a Caiarossa dall’architetto Michaël Bolle che ne ha definito forme, colori, luci, materiali e anche l’orientamento. Tutto questo ha creato i presupposti per produrre dei vini di alta qualità fortemente legato con il suo “terroir”.

Redazione Nove da Firenze