Rubrica — LifeStyle

Creative Factory in Villa

Alla Villa Medicea di Lilliano (Grassina, Firenze) un self made market finalizzato alla promozione della creatività e dell’impresa giovanile: in esposizione creazioni interamente realizzate a mano da oltre 30 artigiani contemporanei, artisti, designer e creativi. In programma anche laboratori, visite guidate in Villa, performance e molto altro


Firenze, 13 luglio 2020 - Autoproduzione, unicità e ricerca. Sono queste le caratteristiche delle produzioni presenti al Creative Factory, la “fabbrica creativa” dell'Associazione culturale Heyart che sabato 18 e domenica 19 luglio giunge alla Villa Medicea di Lilliano, dimora storica ubicata a Grassina in provincia di Firenze (ingresso libero su prenotazione sul sito eventbrite.it – dalle 18 alle 24).


In mostra produzioni curate nei minimi dettagli, dedite alla serie limitata, alla selezione dei materiali e alla sperimentazione, per uno stile che perviene all'unicità attraverso la riscoperta dell'artigianato locale e alla commistione delle forme e delle tecniche.
Un momento finalizzato alla promozione della creatività e dell’impresa giovanile: in esposizione creazioni interamente fatte a mano realizzate da oltre 30 artigiani del territorio, artisti, designer e creativi. Uno spazio in cui trovare pezzi unici di con storie da vivere.

Per l’occasione, la Villa aprirà le sue porte al pubblico offrendo la possibilità di visitare le sue bellezze artistiche e architettoniche, i suoi meravigliosi giardini e di partecipare alle visite alle cantine storiche con una degustazione di vini.

Spazio anche per i più piccoli con Cyanotype flower, un workshop per realizzare un piccolo erbario fotografico, a cura dell’Associazione Fotonomia. Nel workshop, i partecipanti prepareranno le carte fotosensibili e, individuata la propria composizione di erbe e fiori, faranno un'esposizione al sole per realizzare i fototipi, per poi montarli su cartoncini personalizzati. Se i partecipanti sono in possesso di una mascherina di cotone bianco, potranno personalizzarla grazie a questa affascinante tecnica fotografica. Il laboratorio è aperto a tutti (sotto 10 anni con l’accompagnamento di un genitore) per un numero limitato di partecipanti. Sabato e Domenica ore 18.30, su prenotazione.

Sempre il sabato dalle ore 20 presentazione della mostra ”Eden” di Rita Pedullà, nei giardini della Villa. I nuovi lavori dell’artista ci portano in un Eden moderno e poetico che si sviluppa in un piano bidimensionale realizzato con colori piatti e poche sfumature di blu, verdi, azzurri e gialli. Le figure ne godono, immerse armoniosamente nel loro ambiente silenzioso, come immobilizzate da un incantesimo. Ritroviamo, così, una poeticità intatta e genuina, l’idea di uno stato felice possibile, fatto di splendidi giardini, alberi da frutto, piante fiorite, uccelli magnifici realizzate da linee semplici e senza prospettiva.
Durante la mostra performance musicale a cura di Erika Giansanti: composizioni per viola a pedale & eletronics. Musica per luoghi nelle cui stanze si recita, si dipinge, si legge. Spazi attraversati dal suono di viola amplificato, riprodotto e deviato di luogo in luogo.

La domenica alle ore 19.30, Creative Factory ospita l’avventura creativa del giovane designer Simone Mazzeschi con la presentazione della nuova collezione del brand Figaro. Spinto dal desiderio di riscoprire gli accessori maschili, ha reinventato il Papillon, icona di stile ed eleganza, introducendo anche la sua linea di cravatte, bretelle, pochette da taschino e foulard. Nella primavera del 2019 Figaro si espande con una nuova linea tutta al femminile di abbigliamento, Mimì BY FIGARO. Da un'attenta ricerca dei materiali e dall’invenzione di una nuova tecnica di realizzazione, ogni articolo è interamente prodotto a mano, rappresentando un vero e proprio pezzo unico in forme, colori e fantasie, con l'obiettivo di realizzare creazioni che parlino della tradizione manifatturiera del territorio toscano, reinterpreta in chiave contemporanea.

Non mancherà la musica con le selezioni musicali a cura di Carlo Diggei, il sabato, mentre la domenica una performance musicale jazz, a cura di SGS Trio. SGS è l’acronimo di “Solo Grandi Successi”: celebri melodie del songbook jazzistico interpretate in maniera genuina in un coinvolgente viaggio fra ritmi sincopati da: Lorenzo Baldini – sax, Marco Benedetti – contrabbasso e Simone Tecla – batteria.

Durante l’evento, sarà attivo un food corner con alcune originali proposte gastronomiche nel segno della tradizione toscana, ma anche della cucina internazionale di qualità.

Redazione Nove da Firenze