Covid-19: 40 volontari di Protezione civile per il rispetto delle distanze sui treni

Aggiornamento nei territori dell’Ausl Toscana Centro e dell'Azienda Usl Toscana nord ovest


Firenze40 volontari per la Protezione civile sono a disposizione delle Ferrovie per l'osservanza delle distanze di precauzione e delle altre norme di emergenza sanitaria nel territorio metropolitano fiorentino.

"Abbiamo uno-due confronti ogni settimana con i Sindaci e gli assessori alla Protezione civile dei 41 comuni della Città Metropolitana, in coordinamento con l'Asl Toscana Centro, e un continuo raccordo informativo tramite i tecnici delle Sale operative e i gestori di servizi quali i trasporti e la raccolta dei rifiuti", ha spiegato in Consiglio della Città Metropolitana di Firenze Massimo Fratini, consigliere delegato alla Prociv: "Si è approfondito uno spirito di collaborazione che è cresciuto dal terremoto in Mugello e che è particolarmente prezioso durante l'emergenza sanitaria. Ringrazio tutti i nostri operatori della Protezione civile e il mondo del volontariato che sa farsi carico del bene comune".

Da alcuni giorni, su richiesta di Rete Ferroviaria Italiana, è stato attivato un servizio da parte del volontariato nelle tre stazioni di Firenze Rifredi, Campo di Marte e Santa Maria Novella, in coordinamento con il Comune di Firenze e la Regione Toscana. Circa 40 volontari al giorno sono di supporto al personale di protezione aziendale FS per consentire il mantenimento del distanziamento precauzionale e per l'osservanza delle altre norme che richiede l'emergenza Covid.

Sono 16 i nuovi casi positivi nei territori dell’Ausl Toscana Centro. Nelle ultime 24 ore risulta 2 decessi in Provincia di Firenze. Di seguito i dettagli dei nuovi casi positivi suddivisi per provincia e in zona empolese.

11 casi in provincia di Firenze, di cui 2 in zona empolese

  • Calenzano: 1
  • Firenze: 4
  • Pelago: 1
  • Scandicci: 1
  • Sesto fiorentino: 1
  • Signa: 1

2 casi in zona empolese

  • Empoli: 2

2 casi in provincia di Pisa

  • Santa Croce: 2

2 casi in provincia di Prato

  • Montemurlo: 1
  • Prato: 1

1 caso fuori provincia

Sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest si sono registrate finora 1306 guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”) e 1066 guarigioni cliniche e si è quindi arrivati ad un totale di 2372 guariti. Questi, inoltre, i decessi che sono verificati tra ieri ed oggi sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest:

  1. donna di 88 anni di Pietrasanta;
  2. uomo di 73 anni di San Giuliano Terme.

Spetterà comunque all’Istituto superiore di sanità attribuire in maniera definitiva le morti al Coronavirus: si tratta infatti di persone che avevano già patologie concomitanti. Dal monitoraggio giornaliero sono infine 4.706 le persone in isolamento domiciliare su tutto il territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest.

Redazione Nove da Firenze