"Corri la Vita" 2019 presentata in Palazzo Vecchio

La 17esima edizione, "rosa" e "plastic free", si terrà a Firenze domenica 29 settembre e sarà dedicata a Leonardo da Vinci. Chi non potrà partecipare ma vuole la t-shirt ufficiale potrà riceverla a casa in tutta Italia. Sostegno convinto della Regione. Finora aiutate 450mila donne


Dopo il record di raccolta fondi e di iscrizioni dello scorso anno, domenica 29 settembre torna Corri la Vita. La manifestazione, che festeggia la sua XVII edizione, è stata presentata oggi a Palazzo Vecchio dal sindaco Dario Nardella e dal presidente di Corri la vita onlus Bona Frescobaldi. La corsa è diventata uno degli appuntamenti più attesi e partecipati dove sport, cultura e rispetto dell’ambiente si uniscono al servizio della solidarietà, promuovendo la raccolta di fondi per progetti dedicati alla cura e prevenzione del tumore al seno.

“È la 17^ edizione e siamo sempre più entusiasti dell’energia con cui ogni anno gli organizzatori riescono a far sbocciare la competizione - ha detto il sindaco Dario Nardella -. Anche quest’anno si partirà dalle Cascine: è un modo per valorizzare sempre di più il parco più bello e amato di Firenze”. “Il 29 settembre sarà una grande giornata di festa, di solidarietà e di sport - ha spiegato il sindaco -. È bello che Firenze, grazie a Corri la Vita, sia diventata in Italia una città di eccellenza per quanto di riguarda la sensibilizzazione e la lotta al tumore al seno che affligge tante donne ogni anno”.

“Nell’anno in cui si celebra il cinquecentesimo anno dalla morte di Leonardo - ha annunciato la presidente dell’Associazione Corri la vita Bona Frescobaldi - abbiamo deciso di omaggiare il grande artista sia al momento della scelta del “testimonial grafico” che in quello dell’individuazione dei percorsi”.

Il ‘testimonial grafico’ sarà una delle opere più celebri di Andrea del Verrocchio, maestro di Leonardo: ad indossare la maglia 2019 sarà infatti il Putto con delfino, statua bronzea conservata a Palazzo Vecchio ed oggi esposta a Palazzo Strozzi in occasione della mostra “Verrocchio, il Maestro di Leonardo”.

I nuovi percorsi, ancora in fase di definizione, prevedono comunque il passaggio da Monte Oliveto, nella cui chiesa era conservata la grande tavola dell’Annunciazione di Leonardo fino alla sua collocazione nelle sale degli Uffizi.

Obiettivo della raccolta fondi 2019 è continuare a finanziare il Progetto EVA, promosso e messo a punto dall’Associazione Corri la vita onlus in collaborazione con Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, Sezione di Firenze, per sostenere le donne malate di tumore rispetto alle problematiche legate alle conseguenze delle cure nell’intera Area Vasta Fiorentina (Firenze, Prato, Empoli, Pistoia).

“I risultati del primo anno di attività sono incoraggianti - ha sottolineato il dottor Marco Rosselli Del Turco, coordinatore del Comitato Scientifico di Corri la vita Onlus - e grazie alla nuova edizione di Corri la Vita contiamo di poter consolidare questo servizio”.

Oltre a questo, verrà garantito il sostegno ai tre progetti storici: il sostegno al Centro Riabilitazione oncologica di Villa delle Rosein collaborazione con Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Firenze, Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus e SenoNetwork Italia Onlus, portale che riunisce le Breast Unit italiane.

Dal 2 settembre sarà possibile iscriversi alla manifestazione ed assicurarsi una delle ambite magliette firmate da Salvatore Ferragamo, tra i più grandi sostenitori dell’iniziativa. La versione 2019 della maglia è rosa ed il suo packaging è totalmente biocompostabile, come anche i bicchieri usati durante le soste dei corridori.

Per chi vorrà sostenere il progetto Corri la vita ma non potrà parteciparvi di persona, la t-shirt ufficiale sarà recapitata gratuitamente a casa in tutta Italia grazie a un accordo con BRT corriere internazionale e BoxOffice: sarà sufficiente effettuare una donazione minima di 10 euro accedendo direttamente al sito della manifestazione. L’hashtag di questa iniziativa è #corrilavitainitalia.

Anche quest’anno, oltre ai primi tre uomini e alle prime tre donne in ordine di arrivo, saliranno sul podio anche i tre gruppi più numerosi: aziende, società sportive e palestre, associazioni, universitari, scuole e così via. Insomma, più si è uniti, più possibilità ci sono.

Lo street food sarà protagonista in piazza Vittorio Veneto: per tutta la durata della manifestazione numerose postazioni saranno attive lungo il viale alberato che circonda la piazza e le aziende che vi troveranno posto devolveranno il 20% degli incassi a Corri la vita.

I partecipanti potranno scegliere tra due nuovi percorsi diversificati per gradi di difficoltà - uno di circa 11 km e un secondo itinerario di 6 (costellato da una serie di tappe di carattere culturale), che si snodano tra scenari inediti e scorci mozzafiato studiati ad hoc per godere delle bellezze uniche di Firenze.

A questo si aggiunge, come da tradizione, la possibilità di visitare gratuitamente alcune mostre e musei nel pomeriggio semplicemente indossando la maglia di Corri la vita 2019 o esibendo il certificato di iscrizione. Un modo di unire cultura, sport e solidarietà che da sempre contraddistingue l’iniziativa.

Corri la vita vuole coinvolgere in modo attivo e capillare tutta la città di Firenze, che da sempre partecipa con grande entusiasmo alla nostra manifestazione. La Vetrina più bella per Corri la vita 2019 vedrà “in gara” le attività commerciali che sono chiamate a “sfidarsi” nell’allestimento della vetrina più creativa e originale utilizzando la maglietta ufficiale Corri la vita Vita.

I protagonisti del mondo dello spettacolo, dello sport e della cultura sono stati fin dalla prima edizione testimonial appassionati dell’iniziativa, tra gli altri: Hugh Grant, Rupert Everett, Sting, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Tiziano Ferro, Ligabue, Paolo Conte, Andrea Bocelli, Jovanotti con Saturnino, Valentino Rossi, Pierfrancesco Favino, Gianni Morandi, Fiorello, Marco Mengoni, J-Ax, Marco D’Amore, Fabio Luisi, Athina Cenci, Andrea Delogu, Fabio Canino, Piero Chiambretti, Gianfranco Monti e molti altri.

I primi testimonial che hanno indossato la maglietta 2019 sono Amanda Lear, icona pop internazionale che ha inviato personalmente la fotografia dalla sua casa di Parigi, il regista Luca Guadagnino protagonista agli Oscar nel 2018 con Chiamami col tuo nome, Stefano Massini autore della “Lehman Trilogy” e consulente artistico del Piccolo Teatro di Milano, Beatrice Venezi giovanissima direttrice d’orchestra, Angela Rafanelli attrice e simpaticissima “Iena” alla tv, oltre ai cantanti Alessandra Amoroso ed Enrico Nigiotti, i “giallisti” Carlo Lucarelli e Marco Vichi con lo scrittore e speaker radiofonico Fabio Marelli.

Oltre ai singoli donatori e la Salvatore Ferragamo, tra le aziende più generose che hanno aderito all’appello di CORRI LA VITA quest’anno segnaliamo: Beyfin, Erasmus+/Indire, Banca CR Firenze, Unicoop Firenze, Conad del Tirreno, Ottod’Ame, Ali Spa, Aquila Energie, GEST, Devon&Devon Regione Toscana, UniversoSport/ Game7Athletics e molti altri.

Confermate le importanti raccolte fondi presso tutti i punti vendita della Toscana di Unicoop Firenze (12/29 settembre) e Conad del Tirreno (26/29 settembre) a cui si aggiunge quanto verrà organizzato dall’Associazione “Le 100 botteghe di via Gioberti”.

Corri la Vita può inoltre contare fin dalla prima edizione su alcuni partner che permettono la perfetta riuscita della manifestazione: LILT e Firenze Marathon con i loro tantissimi volontari e Città Nascosta per il supporto nella scelta degli itinerari culturali.

Nato nel 2003 per iniziativa della presidente Bona Frescobaldi e organizzato da Associazione Corri la vita Onlus, l’appuntamento sportivo non competitivo ha raccolto e distribuito nelle precedenti 16 edizioni oltre 5.690.000 euro, riunendo quasi 335.000 partecipanti e consentendo un’assistenza di qualità a quasi 450.000 donne.

"Il rosa è il colore dell'edizione numero 17 – ha detto l'assessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi - e credo che nessun altro colore possa essere più adatto. Il rosa ad esempio contraddistingue la giornata per la prevenzione dei tumori al seno. Corri la vita è una manifestazione in cui sport e solidarietà si fondono tra loro permettendo di raccogliere risorse da dedicare alla cura e alla prevenzione dei tumori al seno. Un lotta che tante associazioni portano avanti ogni giorno collaborando con le istituzioni, con l'ISPRO e con il sistema sanitario regionale. Grazie a Corri la Vita Firenze scende in campo per partecipare alla prevenzione al tumore al seno, una patologia rispetto alla quale vengono registrate percentuali sempre maggiori di guarigione, sia per la capacità di intercettarla in tempo che per l'impiego di terapie nuove".

"E' sempre un'emozione – ha detto ancora Saccardi - prendere parte a questa iniziativa, alla quale Regione Toscana ha convintamente dato il proprio supporto anche quest'anno. Nel tempo l'adesione è cresciuta in modo costante, così come il numero di progetti che hanno potuto beneficiare dei fondi raccolti. Tanti personaggi famosi, con la loro adesione hanno contribuito ad aumentare la popolarità dell'evento anche fuori Firenze. Corri la vita è ormai un appuntamento fisso dell'autunno fiorentino ed è davvero straordinario vedere tante famiglie, adulti, ragazze e ragazzi, bambine e bambini, darsi appuntamento per una giornata speciale alla scoperta della città e con il cuore rivolto a chi ha più bisogno".

Redazione Nove da Firenze