Corri la Vita 2019: a Firenze il 29 settembre tutti in maglia rosa

Presentata in Palazzo Vecchio la XVII edizione


La t-shirt ufficiale di CORRI LA VITA 2019 è rosa ed il suo packaging è totalmente biocompostabile. La XVII edizione, che si svolgerà a Firenze domenica 29 settembre, avrà come starter d'eccezione il giornalista Giovanni Minoli.

“Anche quest’anno grazie all’impegno di tanti amici - spiega Bona Frescobaldi, Presidente dell’Associazione CORRI LA VITA Onlus - abbiamo organizzato un evento ricco di novità, animato come sempre da persone generose e attente, che vogliono testimoniare la propria solidarietà nei fatti e con entusiasmo”.

L’evento è uno degli appuntamenti più attesi e partecipati all’insegna della solidarietà, promuovendo la raccolta di fondi per progetti dedicati alla prevenzione e cura del tumore al seno.

Quest'anno ci sono due nuovi percorsi diversificati per gradi di difficoltà: un primo percorso di circa 11 km, che parte da piazzale Vittorio Veneto (Cascine), attraversa ponte alla Vittoria, raggiunge via Pisana e passa per il Giardino Strozzi e via del Monte Oliveto, nuove tappe dell’edizione 2019; prosegue in direzione piazza Pitti e lascia l’Oltrarno da Ponte alle Grazie, per continuare verso Santa Croce, toccare Ponte Vecchio, Piazza Signoria, Duomo e Battistero e rientrare alle Cascine.

Il secondo itinerario di circa 5,5 km sarà costellato da una serie di tappe di carattere culturale e attraverserà anche parte dell’Otrarno per poi tornare verso il piazzale di partenza passando da Ponte alla Carraia.

Il 29 settembre sarà una grande giornata di solidarietà, sport e cultura: come da tradizione, gli iscritti avranno la possibilità di visitare gratuitamente mostre e musei durante tutta la giornata semplicemente indossando la maglia di CORRI LA VITA 2019 o esibendo il certificato di iscrizione, a Firenze e non solo.

Per la prima volta - anche a ricordare l’impegno sul territorio del Progetto EVA - si apriranno le porte dei musei di Prato, Empoli, Pistoia, Montelupo Fiorentino e Borgo San Lorenzo.

Tra i poli culturali che hanno aderito troviamo anche quest’anno Palazzo Strozzi con la grande retrospettiva dedicata alla pittrice russa Natalia Goncharova, straordinaria figura femminile nell’arte del Novecento.

Tutte le altre info su

www.corrilavita.it - info@corrilavita.it

Redazione Nove da Firenze