Coronavirus: a Firenze mascherine obbligatorie da sabato 18 aprile

L'annuncio del sindaco Nardella a Rai Radio1. "Penso però che finiremo di consegnarle prima". Oggi sopralluogo in alcuni cantieri riaperti secondo le disposizioni governative. Asfaltature e ripristini: via ai lavori in via dei Gori, Viadotto Marco Polo, via Mercati, lungarno del Pignone e via Venosta


“A Firenze le mascherine saranno obbligatorie da sabato, ma credo finiremo di consegnarle prima. Penso sia il primo esperimento di distribuzione delle mascherine porta a porta”. Lo dice a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Dario Nardella, sindaco di Firenze.

Lo stesso Nardella stamani ha effettuato un sopralluogo sui cantieri di lungarno Acciaiuoli, via dei Cerretani e piazza dell’Isolotto. "I lavori vanno avanti, #Firenze non si ferma", twitta il sindaco.

Proprio stamani infatti sono ripresi i lavori sulle strade cittadine nel rispetto di quanto disposto dal DPCM per il contenimento del Covid-19 che autorizza una serie di cantieri legati in particolare alle opere stradali, infrastrutture e sottoservizi.

Questa mattina il sindaco Dario Nardella e l’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti hanno effettuato un sopralluogo in lungarno Acciauoli (dove i lavori erano già ripresi a inizio aprile) e in via dei Cerretani-via Panzani (dove gli operai sono tornati oggi). Sempre oggi ha preso il via un programma di interventi di asfaltature e ripristini localizzati sulla viabilità cittadina.

“Nonostante le difficoltà dell’attuale situazione i lavori proseguono per rendere la città più moderna ed efficiente ed essere pronti alla ripartenza di tutte le attività. E anche più bella attraverso la riqualificazione delle aree già interessate dai cantieri”, commenta l’assessore Giorgetti.

In dettaglio in lungarno Acciauoli è in corso i lavori sui sottoservizi e preparazione del getto per la posa del lastrico sui marciapiedi (che nell’occasione vengono ampliati) e sulla carreggiata. Per quanto riguarda via Cerretani-via Panzani, ultimati l’allargamento e il rifacimento in pietra del marciapiede lato destro fino a via del Giglio, adesso il cantiere si è spostato sul lato sinistro. Entro aprile i marciapiedi saranno completati, poi i lavori andranno a interessare la carreggiata che, a partire dall’incrocio con da piazza Santa Maria Maggiore, sarà realizzata in asfalto architettonico come quello già utilizzato nel quadrante via Venezia-via Micheli-via Cherubini-via Modena. Hanno ripreso e proseguono i lavori anche in via dei Serragli, via dei Pandolfini e il cantiere del by-pass di Ugnano-Mantignano

Passando alle asfaltature e ripristini localizzati sulla viabilità cittadina, oggi sono iniziati i lavori in via dei Gori, Viadotto Marco Polo, via Mercati, lungarno del Pignone e via Venosta. Da lunedì 20 aprile si aggiungeranno i rifacimenti della carreggiata da lunedì in viale Petrarca-viale Pratolini-piazza Tasso e nei parcheggi di viale Corsica e via del Terzolle. A seguire sarà la volta degli interventi in viale Etruria. 

Redazione Nove da Firenze