Rubrica — Motori

Conto alla rovescia per la MotoGp al Mugello

Manca ormai davvero poco al 3 giugno, quando Marquez, Dovizioso, Rossi e tutti gli altri campioni della MotoGp si daranno battaglia nella tradizionale tappa italiana al Mugello.


Per il MotoGp 2018 si prospetta già un nuovo record di spettatori, con altre notizie interessanti tra gli eventi collaterali di quello che ormai è un appuntamento immancabile per migliaia di persone.

Verso un nuovo record

Lo abbiamo detto già un mesetto fa, al termine del periodo di prevendita dei biglietti per assistere al weekend di prove e gare: quest'anno al Mugello si punta a superare il dato di pubblico dello scorso anno, quando gli spettatori totali dei tre giorni furono 164.418, con 98.269 ospiti soltanto nella domenica di gara. I primi dati ufficiali per questa edizione 2018 parlano chiaro, con i tagliandi per i posti a sedere presso le tribune andati esauriti praticamente subito e la necessità per l'organizzazione di prevedere la disponibilità di altri tremila posti per gli appassionati.

Un weekend di grandi appuntamenti

Ad attrarre attenzione e persone non sarà soltanto il circus della MotoGp, che svolgerà comunque il ruolo principale: sempre nella giornata di domenica, infatti, sono stati annunciati due eventi collaterali che intratterranno il pubblico. Se l'esibizione delle Frecce Tricolore , la pattuglia acrobatica tra le più apprezzate al mondo, era stata già comunicata da qualche settimana , molto più sorprendente è la notizia di una speciale sfilata a tema "green".

Anche Max Biaggi in pista al Mugello

Prima del semaforo verde per i piloti del Campionato Mondiale, infatti, gli spettatori potranno assistere in anteprima all'esibizione della nuovissima Energica Ego Corsa , la moto da competizione completamente elettrica che dal prossimo anno animerà il Campionato mondiale di MotoE, sulla scia di quanto avviene con la FormulaE. E se in Qatar e in Argentina a guidare il bolide "ecologico" sono stati rispettivamente Simon Crafar e Sebastian Porto, nella tappa toscana questo onore è stato assegnato a Max Biaggi, che torna dunque in sella dopo il terribile incidente dell'anno passato.

Il legame tra Biaggi e Mugello

È stato lo stesso ex pilota romano a svelare la cosa, dicendo che "prima della gara della MotoGP al Mugello farò due giri di pista di dimostrazione con la moto elettrica , che non ho mai provato, e c’è tanta attesa. Il circuito lo conosco benissimo, provare una moto elettrica è un’emozione un po’ diversa e sono felice di poterlo fare", e ammettendo di essere piuttosto curioso di scoprire quale sia il livello di prestazioni e velocità di queste moto elettriche. Il Corsaro ha anche ricordato con emozione la gara del 1992, quando salì per la prima volta assoluta sul podio con la sua Aprilia 250, aprendo una serie di successi e soddisfazioni.

E dopo la MotoGp, altri grandi eventi al Mugello

Gli eventi al tracciato fiorentino non si esauriscono comunque con il weekend di MotoGp, perché il calendario di giugno è ricco di altri appuntamenti interessanti: già da venerdì 8 si riaprono i battenti con un doppio evento, ovvero la tappa della Modena Cento Ore Classic e l'esclusiva giornata di prove libere auto organizzata da Rse Italia e gestite da Promoracing, che consentirà agli appassionati di guidare una veloce auto Gran Turismo lungo le curve e i rettilinei dell' autodromo Mugello . Nei giorni successivi si passa alle prove libere per le due ruote, mentre invece nell'ultimo fine settimana del mese si torna alle competizioni, con il quarto round della Coppa Italia di Velocità 2017 , che chiude un mese che si prospetta da record per la nostra pista regionale.

Redazione Nove da Firenze