Rubrica — Editoria Toscana

Comunicazione: come riconoscere le fake news

Incontro giovedì 25 ottobre alle 17 con la presentazione del volume di Gabriela Jacomella alla biblioteca della Toscana. Interviene il presidente Eugenio Giani


Secondo appuntamento con #Internet&Diritto. Il futuro in biblioteca , ciclo di incontri organizzati dalla biblioteca della Toscana “Pietro Leopoldo” e dal Consiglio regionale per promuovere maggiore consapevolezza nell’uso della rete da parte dei cittadini. L’incontro, in programma giovedì 25 ottobre prossimo alle ore 17 alla Biblioteca della Toscana Pietro Leopoldo di palazzo Cerretani, in piazza dell’Unità italiana 1 a Firenze, si intitola: Informazione e disinformazione: come riconoscere le fake news. Sarà presentato il libro Il falso e il vero: fake news : che cosa sono, chi ci guadagna, come evitarle di Gabriela Jacomella (Feltrinelli 2017). Dopo i saluti del presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani sono previsti gli interventi di Gabriela Jacomella, ricercatrice e giornalista, e di Chiara Dino, giornalista de Il Corriere fiorentino.

Il volume prova a fornire risposte su che cosa si cela dietro il fenomeno delle fake news, chi ci guadagna, che peso hanno nella nostra vita quotidiana. La rete è infatti sempre più spesso la fonte a cui le persone si rivolgono per informarsi, grazie alla ricchezza dei dati che offre e alla semplicità di accesso; tuttavia la rete presenta anche aspetti oscuri che è bene conoscere. L’incontro cercherà dunque di far luce su alcuni di questi aspetti e offrire, anche al pubblico più giovane, strumenti per non cadere nelle insidie della disinformazione.

Gabriela Jacomella è fondatrice di Factcheckers, un’associazione no profit che promuove e diffonde la cultura del fact checking (la verifica dei fatti). Dall’ottobre 2017 è Young Policy Leaders Fellow presso la School of Transnational Governance dell’Istituto universitario europeo di Fiesole (Firenze).

Redazione Nove da Firenze