Rubrica — Mostre

Cinquantesimo Regione Toscana: in mostra 'I nostri primi 50 anni'

Inaugurata l'esposizione curata dall'Ansa. Giani: “Auspico posso diventare esposizione itinerante in tutta la regione come promozione tangibile dell'identità della Toscana”


Firenze – Le foto dei primi cinquanta anni della Regione Toscana in mostra in via de' Pucci, al centro espositivo Expo Comuni di Firenze, adiacente alla sede del Consiglio regionale, raccontano fatti, personaggi, attività di una “istituzione importante che nel giorno del suo anniversario deve diventare occasione per il rilancio di ruolo e funzioni”. Lo afferma il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, che insieme all'assessore regionale, Cristina Grieco, nel cortile di accesso di palazzo del Pegaso inaugura la raccolta fotografica curata dall'Ansa, prima agenzia di informazione multimediale in Italia.


Il cinquantesimo della costituzione delle regioni italiane segna il traguardo di “intense attività, di rapporto con i cittadini e formazione di leggi alla base della vita civile di ognuno”, afferma Giani. “Si tratta di un anniversario importante che dovrà essere punto di riferimento per iniziative di promozione dell'identità regionale. Per questo auspico che questa mostra diventi itinerante sul nostro territorio e renda l'immagine più operativa di sé: quella delle attività che quotidianamente vengono portate avanti”. “L'Ansa – continua il presidente – ci consente di percorrere un cammino dentro ruolo e funzioni di una istituzione che ha promosso la conoscenza, l’uguaglianza, la passione, il rigore e la responsabilità. Dopo cinquant’anni è ancora forte il bisogno di rinnovare questi valori e l'anniversario deve diventare occasione di rilancio del ruolo delle Regioni italiane, in particolar modo della Toscana che agisce nelle difficoltà e nelle calamità con interventi puntuali autorevoli, che si dota di un sistema legislativo spesso guardato come riferimento a livello nazionale sotto il profilo urbanistico e dei lavori pubblici, senza dimenticare la cultura dello sport e della formazione, del sociale e della sanità fino al lavoro con le politiche attive sull'industria, sull'agricoltura, sul turismo che significano economia”, conclude Giani.

Il rilancio del ruolo delle Regione è condiviso anche da Cristina Grieco: “Come toscani abbiamo un grande senso di appartenenza, siamo orgogliosi dei nostri valori e delle nostre opportunità. Siamo una comunità e credo sbagliato mettere in contrapposizione il livello centrale e quello regionale”. “Dobbiamo spingere verso una leale collaborazione – prosegue - perché la dimensione regionale permette di intercettare i bisogni delle comunità e dei territori senza lasciare indietro nessuno”. “Dobbiamo essere bravi ad individuare i livelli essenziali. Siamo presi a modello su tanti settori e crediamo di poter dare un contributo importante anche nel futuro per la crescita del Paese tutto e partendo dai nostri valori identitari”, conclude.

Giancarlo Torri, responsabile vendite Ansa, rende esplicito “l'orgoglio dell'Agenzia: siamo lieti che la Toscana abbia creduto nella nostra capacità di raccontare la storia della Regione. Il nostro contributo iconografico costituisce una risorsa e un patrimonio per tutti”.

L'esposizione resterà aperta fino al 7 agosto 2020 (da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19) nel rispetto della normativa anti-Covid.
In particolare per le foto allestite al centro espositivo Expo Comuni si consiglia la prenotazione chiamando il numero verde 800 401 291. Per gli scatti in mostra a palazzo Strozzi Sacrati (piazzo del Duomo, 10) è necessario prenotare l'ingresso (contingentato ad un massimo di 4 persone) al numero 055 438 5629.

La mostra è visitabile anche online al seguente indirizzo http://www.consiglio.regione.toscana.it/inostriprimi50anni/

Redazione Nove da Firenze