Centro sportivo Fiorentina: Bagno a Ripoli ha detto sì

Ok alla variante urbanistica: il via libera dal Consiglio comunale a larghissima maggioranza. Il sindaco Casini: “Sempre più vicina la nuova Casa Viola, passaggio politico importante e segno di efficienza amministrativa”


Sempre più vicina la nuova Casa Viola. Il Consiglio comunale di Bagno a Ripoli nella seduta di giovedì 30 gennaio ha adottato il Piano attuativo in variante agli strumenti urbanistici vigenti che ha per oggetto la realizzazione del nuovo centro sportivo e del nuovo quartiere generale della Acf Fiorentina nell’area adiacente alla rotonda di Quarto.

Il Piano è stato adottato con i voti favorevoli dei gruppi Partito Democratico, Lista Cittadini di Bagno a Ripoli, Forza Italia e Lega. Unico voto contrario della lista Per una Cittadinanza attiva. 

Adesso, tutti gli atti relativi al Piano saranno trasmessi agli enti competenti (Regione Toscana, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, Genio civile, autorità competente in materia di Vas, ecc...) e l’avviso di adozione sarà pubblicato sul Burt. Dalla data di pubblicazione, decorrono 60 giorni per le osservazioni che tutti – enti, associazioni o singoli cittadini – possono presentare.

Nel frattempo, il Comune richiederà alla Regione Toscana che venga indetta la Conferenza dei servizi per la valutazione degli aspetti paesaggistici. Seguiranno le controdeduzioni dell’amministrazione, il recepimento di eventuali prescrizioni della Conferenza dei servizi, quelle del Genio Civile per gli aspetti idrogeologici e il parere motivato dell’autorità competente in materia di Vas. Passaggio successivo, l’approvazione in via definitiva da parte del Consiglio comunale.

“La Casa Viola – spiega il sindaco Francesco Casini – oggi è davvero più vicina. L’adozione della variante da parte del Consiglio comunale è un passaggio politico decisivo e voglio ringraziare tutti i consiglieri che in questi mesi hanno partecipato con grande impegno alle commissioni comunali fornendo contributi importanti e costruttivi”.

Per il sindaco “il traguardo di oggi è anche il segno dell’efficienza amministrativa della macchina comunale e degli enti interessati, che svolgono il proprio ruolo con professionalità, correttezza e rispetto dei tempi”. “Penso che sia un bel messaggio per tutta la nostra regione – aggiunge Casini – che a pochi mesi dall’insediamento della nuova proprietà viola sia già stata adottata la variante urbanistica per il nuovo Centro sportivo. Merito anche di una proprietà che fin da subito ha dimostrato grande concretezza e voglia di puntare ad un progetto di altissima qualità”.

L’obiettivo, ribadisce il sindaco, resta quello di rilasciare il permesso a costruire per la metà di settembre. “Adesso – conclude Casini - si apre la fase delle osservazioni e invito tutti a farsi avanti in maniera propositiva per realizzare una struttura sportiva che per la collocazione di pregio e la qualità progettuale sarà un esempio in tutta Europa”.

Redazione Nove da Firenze