Rubrica — In cucina

“Cena sotto le Stelle per l’A.T.T.” Serata di Solidarietà per i malati di tumore

Giovedì 7 giugno appuntamento in Piazza Ognissanti


La manifestazione, giunta alla quarta edizione, andrà in scena giovedì 7 giugno alle ore 20.30 con una novità: quest’anno l’organizzazione si avvale del supporto dell’Agenzia Amaranto srl, presente in conferenza,e si preannunciano grandi sorprese per i partecipanti, a partire da scenografie e allestimenti che renderanno ancora più suggestiva una delle piazze più belle di Firenze.

La serata, patrocinata dalla Regione Toscana e dal Comune di Firenze, sarà presentata da Letizia Dei e Kagliostro, mentre la parte musicale sarà affidata a La Nuova Pippolese, formazione musicale che proporrà i canti della tradizione fiorentina coinvolgendo il pubblico in uno spettacolo appassionato e divertente.

“Si rinnova e cresce quest’anno un evento reso possibile dalla passione e dall’impegno di Fabrizio Carabba, che da anni segue l'Associazione A.T.T., e di nuovi partner come Amaranto srl che hanno portato nuova energia ed entusiasmo -ha dichiarato il Dottor Ravoni- L’obiettivo di quest’anno è raccogliere fondi per la realizzazione del progetto Mai Soli. L’iniziativa consiste nell’attivare un programma specifico per prendersi cura delle famiglie di pazienti affetti da tumore dove è presente anche un'altra fonte di sofferenza, dovuta alla malattia o disabilità di altri familiari o ad un disagio economico“ ha concluso Ravoni.

L’evento si avvale del prezioso contributo di Consorzio Vino Chianti, G&G Ricevimenti, Gelateria Baroncini, Gianni Ugolini Photographer, Jdevents e di RTV38 come media partner. Hanno inoltre dato il loro sostegno Nuovo Garage Europa, Conad, ProgramAutonoleggio, Fix4up, Coveri Maison, SaviTrasport e WhereFlorence. Si ringraziano per la collaborazione Angela Caputi Giuggiù, Teatro Fragranze Uniche srl, Scuola del Cuoio Firenze, Enjoy Firenze, I Guarnieri galleria d'arte, Azienda Agricola La Fortuna Montalcino, Fabio Bellagambi, Eleonora Gentile Luxury Hair spa, Fratelli Peruzzi.

Redazione Nove da Firenze