Case inagibili per oltre 200 persone a Barberino del Mugello

foto Agenzia Dire

Il sisma ha provocato danni anche a molti edifici privati. Chi non può tornare nella propria abitazione potrà dormire in una palestra, dentro un parcheggio o nell'autodromo. Linea speciale per le segnalazioni: il numero è 055.27.61.444. Scuole chiuse anche domani. L'elenco delle vie "proibite". Fake news e falsi allarmi su possibili nuove forti scosse


Al momento, quando sono poco prima delle 17, sono più di 200 i cittadini di Barberino che non potranno fare rientro nelle loro abitazioni questa sera per effettive inagibilità delle strutture.

Per ospitarli, il sistema di Protezione civile in raccordo con le amministrazioni comunali di Barberino e Scarperia-San Piero, ha allestito 300 posti letto distribuiti tra la palestra della Scuola Media di Barberino di Mugello in Via Monsignor Giuliano Agresti, il parcheggio della Rifle in Viale Matteotti a Barberino e i locali dell'Autodromo del Mugello a Scarperia.


E' stata intanto attivata presso la sala integrata di Protezione civile della Prefettura di Firenze e della Città Metropolitana fiorentina all'Olmatello la linea dedicata, annunciata nel Centro coordinamento soccorsi dal Prefetto Laura Lega e dal Sindaco metropolitano Dario Nardella, per segnalazioni e informazioni sul terremoto in Mugello: il numero è 055.27.61.444.

AGGIORNAMENTO ORE 18,27

Dalla Sala integrata di Protezione civile dell'Olmatello
Si è appena concluso il Centro di coordinamento soccorsi sugli effetti del terremoto in Mugello, presso la Sala integrata di Protezione civile della Prefettura e della Città Metropolitana di Firenze, in via dell'Olmatello, insieme ai tecnici della Regione Toscana.

Sono 236 le persone evacuate nel comune di Barberino e sono già stati predisposti oltre 300 posti letto per la loro accoglienza.

Le aree allestite o in corso di allestimento per coloro che non intendono o non possono rientrare a casa sono la palestra della Scuola Mazzini di Barberino di Mugello in via Monsignor Giuliano Agresti (all'interno 70 posti predisposti dal Centro Assistenza di Pronto Intervento gestito dalla Prefettura di Firenze e dalla Protezione Civile, all'esterno tenda sociale della Regione, con punto ristoro, per altri 30 posti letto dalle ore 20); nell'area Circo, sulla Sp 8, presso gli impianti della Rifle, tensostruttura con 120 posti (pronta a mezzanotte); all'Autodromo, dalle 20 di stasera, da 40 a 250 posti letto in aree coperte e riscaldate.

E' comunque necessario recarsi prima al punto di raccolta di via Mons. Giuliano Agresti.

15 posti sono stati allestiti anche nella palestra della scuola di Scarperia San Piero in via Trichilò (dalle 19) a cura del Comune; altri 15 posti presso la scuola elementare Leonardo da Vinci di Borgo San Lorenzo predisposti dal Comune.

Per le persone allettate o con gravi patologie sono stati messi a disposizione 25 posti letto, presso la Rsa "San Francesco" (a Senni, Scarperia), con la presenza di un o.s.s. e due infermieri, a disposizione 24 h.

Proseguono intanto le verifiche dei Vigili del fuoco in ordine alla stabilità degli edifici. Finora completati 60 interventi, 20 in corso, 330 in attesa. Utilizzati 25 mezzi. Allestiti due posti di comando a Barberino e a Vaiano.

Per le persone che vogliono avere informazioni sullo stato di agibilità della propria abitazione i Vigili del fuoco hanno aperto a Barberino in piazza Cavour un punto informativo. Altri sportelli temporanei in corso di allestimento.

Intanto, a seguito dei sopralluoghi effettuati da tecnici della Regione Toscana e Vigili del Fuoco a Barberino, in attesa di ulteriori verifiche, sono interdetti fabbricati ed accessi alle seguenti vie:
Corso Corsini dal n 4 al n 154 e dal n 1 al n 117;
via Volta dal n 2 al n 4;
via San Francesco dal n 2 al n 8;
via Dante dal n 1 al n 11;
via Giotto dal n 1 al n 5;
via del Paradiso dal n 1 al n 5;
via XX settembre dal n 4 al n 8;
Largo Nilde Iotti per intero.

Al momento inagibile anche il Palazzo Comunale, che rimane chiuso in via precauzionale.

Scuole chiuse anche domani a Barberino, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Marradi, Firenzuola, Palazzuolo sul Senio, Scarperia San Piero, Vicchio e Vaglia.

Circa la chiesa di San Silvestro, a Barberino, che è rimasta lesionata, le opere d'arte in essa contenute sono state portate al sicuro dal Nucleo Tutela del Patrimonio culturale dei Carabinieri in un deposito della Diocesi di Firenze.

C'è anche chi si diverte - molto male - a destare preoccupazione tra la gente. "Terremoto: attenzione alle fake news", scrive l'ufficio associato della protezione civile del Mugello sulla bacheca Facebook. "I terremoti - si legge - non sono eventi prevedibili con certezza. E' bene ricordarlo e ribadirlo ancora una volta, perché stanno circolando messaggi e audio che avvertono di possibili nuove forti scosse ad orari noti". 

A questo proposito, il sindaco di Prato Matteo Biffoni ha detto: "Da stamani sono girate tramite social e tramite whatsapp dichiarazioni false. Qui si è superato il limite davanti a un evento preoccupante e grave come quello del terremoto. Procederemo con le denunce per procurato allarme".

Redazione Nove da Firenze