Carabinieri, la stazione degli Uffizi è nuova di zecca

Restyling completo, oggi l'inaugurazione. I lavori svolti a cura delle Gallerie: totale revisione degli spazi aperti al pubblico ed accessibilità migliorata, in linea con le prescrizioni per i luoghi di lavoro


Completo restauro e rinnovo per gli spazi la stazione dei Carabinieri degli Uffizi, storico presidio di sicurezza del centro di Firenze. Oggi la consegna delle chiavi dei nuovi locali, alla quale prendono parte il direttore del museo Eike Schmidt, il Prefetto Laura Lega, il comandante dei Carabinieri Toscani Generale di Brigata Massimo Masciulli, il Questore Filippo Santarelli, la Vicesindaca Cristina Giachi, gli architetti coinvolti nel progetto.

I lavori, a cura delle Gallerie, sono stati effettuati nei mesi scorsi: nel loro ambito è stata realizzata la totale revisione degli ambienti aperti al pubblico, in linea con le prescrizioni per i luoghi di lavoro, rendendo maggiormente funzionale e accogliente una parte del piano terreno del Palazzo dei Veliti (ai piani superiori già occupato dal nuovo ‘quartier generale amministrativo’ degli Uffizi), e migliorando l'accessibilità agli ambienti dello storico edificio, dove un tempo aveva sede la stessa guardia granducale lorenese.

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt: “La stazione agli Uffizi è la più antica e centrale dell’Arma dei Carabinieri a Firenze. Oltre all’evidente vantaggio operativo che questa presenza comporta, per noi è un vero onore accogliere questo presidio nel complesso vasariano”.

Il generale dei Carabinieri Massimo Masciulli ha ringraziato il Direttore delle Gallerie per aver voluto investire risorse per migliorare, in modo significativo, l’accoglienza dei cittadini e dei numerosissimi turisti, di ogni nazionalità, che si recano nella Stazione Carabinieri Uffizi, in pieno centro storico della città di Firenze.

Redazione Nove da Firenze