Cagliari battuto: decide un gol di Vlahovic

Foto tratte dal sito ufficiale www.acffiorentina.com

Finisce 1-0 la sfida casalinga, che rincuora la classifica viola


Al “Franchi” un episodio ha deciso una partita equilibrata e giocata sul filo del rasoio: il guizzo di Vlahovic a metà ripresa ha dato i tre punti ai viola. Il Cagliari che esce dal campo con il rimpianto legato al rigore parato da Dragowski a Joao Pedro. Passato in svantaggio il Cagliari ha premuto, ma il gol del pari non è arrivato.

Comincia in maniera aggressiva la Fiorentina. Subito problemi per Lykogiannis, che si ferisce alla testa in uno scontro aereo con Caceres. L'esterno greco torna in campo dopo le cure del caso con la testa fasciata. Vlahovic ci prova in area al 4', ribattuto. Poi colpo di testa di Caceres al 5' troppo morbido. All'8' lancio in verticale per Simeone, che protegge palla e poi cede a Marin, tiro di prima intenzione ma pallone colpito male che termina altissimo. All'11' incomprensione tra Pisacane e Godin, si inserisce Vlahovic, Cragno è bravissimo a chiudergli lo specchio in uscita bassa e mandare in angolo col corpo. Al 22' Nainggolan, dopo un angolo dei viola, fa scattare il contropiede lanciando Sottil sulla destra, l'esterno rossoblù attende l'inserimento di Simeone e lo cerca con un passaggio basso, troppo forte, Dragowski si impossessa del pallone in tuffo. Al 25' contatto in area rossoblù Oliva-Vlahovic, l'attaccante cade, l'arbitro Giacomelli inizialmente indica il dischetto ma richiamato dal VAR Banti cambia giustamente la sua decisione: in realtà è Vlahovic che colpisce fortuitamente il centrocampista rossoblù. Al 28' cross di prima intenzione sugli sviluppi di un angolo, Pezzella angola troppo, viola vicinissima al vantaggio. Al 31' ancora Nainggolan fa partire una ripartenza conclusa con un cross verso il centro che però trova i compagni in contro-tempo. Al 35' rigore per il Cagliari per fallo su Joao Pedro. E' proprio del 10 degli ospiti ad andare sul dischetto, Dragowski però lo ipnotizza e para. Pezzella al 39' lascia il campo per un problema muscolare dentro Martinez Quarta. I tre minuti di recupero trascorrono veloci, le due squadre vanno al riposo sullo 0-0. Le due squadre si studiano, preferiscono tenere una condotta prudente: non si vede molto gioco, tanti i contrasti e i contatti.

Ritmo altissimo in avvio di ripresa. Subito un'occasione per i viola anticipati da Cragno in uscita, poi un contropiede di Simeone, murato in angolo da Quarta e poi ancora ribaltamento di fronte con destro di Caceres parato dal portiere dei sardi, e tutto nei primi 5' del secondo tempo. Al 58' Callejon serve un pallone d'oro a Biraghi, pronto l'inserimento dell'esterno sinistro viola che da ottima posizione calcia alto. l Cagliari replica immediatamente: Simeone carpisce il pallone a Milenkovic e si presenta solo davanti a Dragowski, il Cholito forse si fa prendere dalla fretta, cerca un pallonetto ma non calcia bene e non inquadra la porta. Al 66' intervento strepitoso di Cragno su Bonaventura che calcia a colpo sicuro. Fiorentina anch'essa pericolosa, esterno dstsro di Bonaventura, Cragno si rifugia in angolo.

Azione corale dei viola al 70' Callejon mette dentro per Vlahovic che in spaccata firma il vantaggio viola. Il Cagliari cerca l'arrembaggio finale, ma la Fiorentina si difende con ordine e vince una gara importantissima. Il Cagliari reagisce con rabbia e si rovescia nella metà campo viola. Al 78' un tiro di Marin subisce una doppia deviazione, Dragowski sembra battuto, ma allunga un piede e si salva in qualche modo. Al 79' triplo cambio operato da Di Francesco: Zappa, Pavoletti e Ounas per Pisacane, Simeone e Nainggolan. Nella Fiorentina Kouamè e Borja Valero al posto di Vlahovic e Callejon. Nel Cagliari all'85' dentro Cerri e Tramoni per Sottil e Oliva. Gli ultimi disperati attacchi del Cagliari portano ad una punizione battuta in area da Marin allo scadere dei 3' di recupero: lunga la parabola del rumeno, nessuno ci può arrivare.

Le parole del Presidente Commisso dopo Fiorentina-Cagliari: "Una vittoria importante, non solo per i 3 punti, ma anche per la voglia che i nostri ragazzi hanno messo in campo. Sono contento per i nostri tifosi e ci tengo a complimentarmi anche con Mister Prandelli. Ora testa a mercoledì e alla Coppa Italia. Un grazie anche alle ragazze che hanno lottato, ma che purtroppo non sono riuscite a portare a casa la Supercoppa".

Formazioni ufficiali

Fiorentina: Dragowski, Biraghi, Pezzella, Milenkovic, Caceres, Igor, Amrabat, Pulgar, Bonaventura, Vlahovic, Callejon. All. Prandelli (Terracciano, Brancolini, Quarta, Borja, Kouame, Venuti, Barreca, Montiel, Krastev, Dalle Mura, Eysseric, Duncan)

Cagliari: Cragno, Pisacane, Godin, Walukiewicz, Lykogiannis, Nainggolan, Marin, Oliva, Joao Pedro, Sottil, Simeone. All. Di Francesco (Arresti, Vicario, Cerri, Zappa, Caligava, Tripaldelli, Boccia, Ounas, Pereiro, Tramoni, Pavoletti)

Redazione Nove da Firenze