La Fiorentina perde a Roma contro una Lazio non trascendentale

Dopo quattro risultati utili arriva una sconfitta. La squadra di Prandelli non riesce a costruire gioco ed ha qualche amnesia difensiva. Buona prova di Martinez Quarta. In gol Vlahovic su rigore. Infortunio a Ribery.


E' una Lazio non in grande condizione la squadra che affronta i viola all'Olimpico, ma è sufficiente per battere una Fiorentina che non riesce quasi mai a essere pericolosa. E' una sconfitta amara che non nasce da una schiacciante superiorità e aggressività della squadra di Inzaghi ma purtroppo dall’endemica incapacità dei viola di costruire gioco. Non è possibile continuare a giocare con una sola punta, mal supportata da un gioco che non riesce a costruire palloni giocabili. E' significativo che, nella seconda metà della ripresa,quando Prandelli ha schierato due punte, la Fiorentina è stata efficacemente aggressiva ,mancando di un soffio il pareggio.

Nel primo tempo La Fiorentina è subito aggressiva, Castrovilli e Ribery mettono in difficoltà la difesa della Lazio, ma Vlahovic non riesce a smarcarsi e aspetta il pallone con spalle alla porta. Nel rovesciamento di fronte la Lazio trova il vantaggio: Acerbi va via a sinistra, cross al centro, Luis Alberto salta bene di testa e la indirizza verso Caicedo che beffa Pezzella e batte Dragowski . E' il sesto minuto e la difesa viola colpevolmente ferma regala il vantaggio alla Lazio .

I viola reagiscono ma rischiano sulle ripartenze laziale. La Lazio ha il pallino del gioco e cerca il raddoppio. Al 13′ Milinkovic Savic dalla distanza confeziona un tiro che va sopra la traversa . Un minuto dopo buon salvataggio, in area, di Martinez Quarta su Immobile. La ripartenza della Fiorentina è affidata ad Amrabat e Ribery che portano senza problemi il pallone in avanti, dove l'unico terminale offensivo Vlahovic ha evidenti difficoltà. I viola rischiano in contropiede. Al 25' segna Immobile ma è fuorigioco e l'arbitro annulla. Due minuti dopo un buon tiro di Vlahovic è neutralizzato senza difficoltà dal portiere biancoceleste.

Al trentaseesimo Ribery s'infortuna ed è sostituito da Eysseric.

Nella ripresa Prandelli schiera Callejon al posto di Venuti. I viola ci provano ma la manovra è troppo lenta, Prandelli schiera Lirola e Kouame al posto di Martinez Quarta e Bonaventura. I viola schierati con due punte riescono a essere offensivi e a schiacciare la Lazio. Purtroppo nel momento migliore dei viola, arriva il raddoppio laziale. Al trentesimo una distrazione difensiva viola su calcio d'angolo consente a Immobile di segnare agevolmente. I viola provano a riaprire la gara ma non hanno fortuna, Al 36' un tiro a colpo sicuro è deviato di testa da Milinkovic Savic. Nel finale lampo dei viola con Callejon, che ruba palla alla difesa della Lazio e crossa al centro per Vlahovic che è trattenuto da Hoedt. Per Abisso è rigore che il Var conferma. Batte Vlahovic che non sbaglia.

La Fiorentina prova un forcing finale per agguantare il pari. Ci prova Callejon ma è fermato da Radu. Poi un tiro di Amrabat è parato a terra da Strakosha, La gara si conclude con la sconfitta della Fiorentina che giocherà domenica contro il Cagliari, una partita importante, una sfida salvezza assolutamente da vincere.

Cesare Prandelli ha commentato a DAZN la gara di oggi: “Abbiamo fatto un’ottima prestazione anche se abbiamo preso due gol che potevamo evitare. Abbiamo fatto una prestazione da squadra che ha giocato per vincere, ha fatto la gara. C’è amarezza per com’è andata ma questa è la strada da percorrere. Le prossime partite sono tutti scontri diretti e dobbiamo trovare i risultati. Dobbiamo giocare come oggi, alti e aggressivi. Oggi abbiamo giocato contro una Lazio che gioca in Champions League“. E a proposito dell'ingresso di Kouame: “Quando si decide di giocare con due punte così non abbiamo più costruito ma solo verticalizzato. Ma se noi partiamo pensando di giocare sempre così diventiamo prevedibili. Kouame è entrato bene e si è dato da fare. Purtroppo il risultato è negativo e siamo giudicati solo da quello“.

Lazio-Fiorentina 2-1

LAZIO (3-5-2):Strakosha; Luiz Felipe (1' st Patric), Hoedt, Acerbi; Lazzari (32' st Radu), Milinkovic Savic, Escalante (32' st Cataldi), Luis Alberto, Marusic; Caicedo (12' st Akpa Akpro), Immobile (43' st Muriqi). Allenatore: Simone Inzaghi

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Igor, Pezzella, Martinez Quarta (27' st Lirola); Venuti (14' st Callejon), Bonaventura (27' st Kouame), Castrovilli, Amrabat, Biraghi; Ribéry (36' pt Eysseric), Vlahovic. Allenatore: Cesare Prandelli

Arbitro: Abisso di Palermo

Reti: 5' pt Caicedo, 30' st Immobile, 43' st Vlahovic (rigore)

Note: ammoniti Luiz Felipe, Escalante, Castrovilli

Alessandro Lazzeri