Rubrica — Europe Direct

Borse di studio Fondazione CR Firenze per gli studenti del Master in Governance Transnazionale

Sono destinate a studenti che intendano confrontarsi con sfide transnazionali, e che incarnino la vocazione per la pace e la mediazione fra i popoli del visionario Sindaco di Firenze, grazie al corso dell’Istituto Universitario Europeo


Le borse di studio Giorgio La Pira, finanziate dalla Fondazione CR Firenze, danno l’opportunità a talentuosi studenti da tutto il mondo di partecipare ad un Master in Governance Transnazionale presso l’Istituto Universitario Europeo. Grazie a questo programma, gli studenti acquisiranno conoscenze teoriche e pratiche che gli permetteranno di contribuire allo sviluppo di Politiche innovative per gestire problematiche – quali ad esempio i cambiamenti climatici e le migrazioni – che vadano al di là dei confini nazionali.

Per l’anno accademico 2020-2021 le borse di studio sono state assegnate a quattro studenti selezionati fra centinaia di domande ricevute da oltre 46 nazionalità. Hala Ahmad dalla Giordania, Lucia Bosoer dall’Argentina, Moaz Nasser Saber Abdelrahman dall’Egitto, e Jichen Qu dalla Cina sono arrivati a Firenze il 1 Settembre, pronti ad iniziare un intenso programma di studi e di attività culturali per meglio conoscere la realtà locale.

‘’Salutiamo con un caloroso benvenuto,” dichiara il Presidente di Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori, “i quattro studenti e siamo certi che faranno una bellissima esperienza oltre ad acquisire preziose conoscenze per il loro futuro professionale. Le nostre due Istituzioni credono molto nella valorizzazione dei talenti e queste borse di studio ne sono una concreta conferma’’.

Il merito e la solidarietà sono i principali criteri per l’assegnazione delle borse Giorgio La Pira. I beneficiari si sono distinti grazie ai loro studi, ma anche grazie alle loro attività extracurriculari, in particolare per iniziative volte a promuovere il dialogo fra i popoli. Le selezioni hanno anche tenuto conto delle condizioni economiche dei candidati.

Le borse di studio Giorgio La Pira sono l’ennesimo tassello della lunga e proficua collaborazione tra la Fondazione CR Firenze e l’Istituto Universitario Europeo.

Siamo grati alla Fondazione CR Firenze per il suo sostegno alla formazione di una nuova generazione di giovani leader che cercano soluzioni per le più importanti sfide globali”, dichiara il Presidente dell’Istituto Universitario Europeo Renaud Dehousse. “Da questo punto di vista il nuovo Master è pienamente in linea con la visione di Giorgio La Pira di promuovere la pace e la democrazia come strumento di dialogo tra i popoli".

Nel corso degli anni la Fondazione CR Firenze e l’IUE hanno sviluppato molte iniziative congiunte per promuovere la ricerca, la formazione, e la sensibilizzazione sui temi Europei e globali. Le due istituzioni condividono inoltre l’impegno ad accrescere il ruolo di Firenze sul piano internazionale.

I quattro borsisti sulle loro aspettative nel perseguire il Master in Governance Transnazionale:

Hala Ahmad: “Il conseguimento del Master STG mi permetterà di migliorare la mia comprensione delle questioni di Governance e di sensibilizzare i giovani, la società civile, e le donne sulle questioni contemporanee.”

Moaz Nasser Saber Abdelrahman: "Mi aspetto di acquisire conoscenze sui fondamenti teorici della Governance Transnazionale come campo di ricerca, di comprendere meglio la sua rilevanza per il mondo accademico e per l'analisi della vita reale, e spero di costruirmi una rete professionale".

Lucia Bosoer: “Spero che lo studio in un centro internazionale di eccellenza accademica come l'EUI-STG mi permetta di avanzare nella mia carriera professionale e di acquisire gli strumenti interdisciplinari necessari per contribuire alla progettazione di politiche transnazionali che rispondano alle più pressanti questioni globali di questo tempo".

Jichen Qu: "Mi aspetto di acquisire conoscenze approfondite sull’ Unione Europea e di poter fare studi comparativi in modo da contribuire al consolidamento delle relazioni sino-europee".

Redazione Nove da Firenze