Rubrica — Editoria Toscana

Borgo dei libri: a Torrita per investire in cultura

Presentata a palazzo del Pegaso la manifestazione che si terrà nei primi due fine settimana di maggio


Firenze – Il Borgo dei libri apre le sue porte come libri che aspettano di essere sfogliati. Questo l’invito partito da palazzo del Pegaso, in particolare dal presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, dal sindaco di Torrita di Siena, Giacomo Grazi, e dalla presidente della Fondazione Torrita Cultura, Simona Giovagnola, nel presentare la manifestazione che si terrà nella cittadella medioevale nel cuore della Val di Chiana, i primi due fine settimana di maggio.

Il 5, 6, 12 e 13 maggio, Torrita di Siena si trasforma nel Borgo dei Libri. O meglio, come ha sottolineato il sindaco Grazi, “queste giornate rappresentano il punto apicale del nostro costante impegno sul fronte della cultura e dei libri, viste le tante attività legate all’editoria, dai concorsi per libri d’arte alla scuola estiva con l’Università Cattolica di Milano sul libro antico, senza trascurare le presentazioni di testi e di autori”. “Anche per questa edizione, il Comune di Torrita di Siena distribuirà agli studenti dei buoni da 5 euro, che potranno essere spesi durante le quattro giornate dell’evento – ha continuato il sindaco – un gesto concreto per invitare i giovani a investire nel libro”. E passando alle manifestazioni, come ricordato da Giovagnola, l’associazione Nati per Leggere si rivolgerà ai bambini di tutte le età, sfatando il mito dei piccoli come possibili fruitori solo di giochi elettronici o di libri “digitali” interattivi.

Anche quest’anno saranno giornate dedicate interamente al libro e a tutto il mondo che ci gira attorno. Non solo letture, quindi, ma anche dimostrazioni particolari, laboratori creativi, workshop e perfino narrazioni dalle presenze arcane e misteriose.

Inoltre, durante la mostra mercato, l’associazione DonnediCarta, attraverso una dimostrazione molto particolare, ricorderà gli uomini-libro del romanzo di Ray Bradbury “Fahrenheit 451”; in calendario anche uno spettacolo teatrale, una mostra di pittura, un musical, la premiazione dei vincitori di due concorsi letterari: Clanisper la cultura chianina”; e Accademia degli Oscuri, rivolto ai ragazzi.

Torrita di Siena si conferma ancora una volta luogo di eventi – ha sottolineato il presidente Giani – e in maggio sarà vetrina a livello nazionale dello stato di commercializzazione del libro, grazie al sindaco di questo ridente comune della provincia di Siena, sempre pronto a investire in cultura, per raccontare l’identità della nostra Toscana”.

Il Borgo dei libri, sponsorizzato da Copernicum, uno dei più famosi Market Place per gli appassionati di libri e materiale cartaceo da collezione, è stato patrocinato dall’associazione Librai italiani, dalla Regione Toscana, dalla Provincia di Siena, dall’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese e dall’Università di Perugia, oltre ad essere all’attenzione del Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Molto prestigiosa anche la collaborazione con l’Accademia e l’Ambasciata d’Ungheria, che vedrà, il 13 maggio, la presentazione di un libro dell’ungherese Antal Szerb, e culminerà il 21 settembre con un evento che intende celebrare il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale con un popolo, come quello ungherese, passato da nemico ad amico.

L’intero programma, con tutti i dettagli, i luoghi e gli orari di svolgimento dei singoli appuntamenti, è consultabile on line anche e sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/borgodeilibritorritadisiena/

Redazione Nove da Firenze