Biglietto via SMS su Tramvia e Bus: Gest risponde a Nove

Ringraziamo Gest per aver raccolto la segnalazione lanciata dai nostri lettori e per la puntuale risposta: le indicazioni per l'acquisto del tagliando sono anche sulla banchina


In un recente articolo abbiamo rilanciato la segnalazione dei nostri lettori in merito alla corretta informativa presente all'interno del Sirio sul tracciato tramviario fiorentino, mentre ponevamo alcune domande sulla presenza di avvisi all'esterno di Tram e Bus e sul più volte sanzionato mancato recapito del tagliando via SMS domandando se vi fosse una differente verifica a seconda del mezzo utilizzato.

Come sottolineato dall'avvocato Roberto Visciola il regolamento sul tichet via SMS è chiaro "occorre salire a bordo avendo già ricevuto l'sms di acquisto del titolo di viaggio". Questo perché sul messaggio di ritorno sono presenti i dati del tagliando compreso l'orario di validità.
Ponevamo alcune riflessioni all'attenzione dei due grandi gestori che operano sull'area fiorentina.

Gest risponde inviandoci una immagine della Fermata Leopolda nella quale si trova il pannello informativo che annovera anche la possibilità di acquistare il tagliando elettronico da 90 minuti attraverso l'invio di un SMS con scritto "Ataf" al 4880105.

Sulla questione della verifica Gest spiega che la vendita dei titoli di viaggio è effettuata esclusivamente da Ataf così come avviene per i controlli a bordo dei mezzi. Gest non può quindi sapere quante persone utilizzano la funzione SMS prima di salire sulla Tramvia. Il biglietto da 90 minuti è utilizzabile sia sui Bus che sulla Tramvia.
GEST si occupa del servizio di trasporto, ovvero della manutenzione della linea, delle banchine e dell'infrastruttura in generale.

A Gest abbiamo inoltre domandato se l'esibizione del biglietto elettronico sia usanza frequente da parte dei passeggeri della Linea 1 e ci è stato fornito il dato dell'utilizzo in base all'indagine di gradimento del febbraio 2016 quando su 550 interviste fatte a bordo, l'1,82% dei passeggeri ne ha dichiarato l'utilizzo. L'indagine realizzata nel 2017 attraverso la presentazione di alcuni questionari a bordo del Sirio fornirà a breve ulteriori dati in merito al gradimento del servizio e degli usi e consuetudini dei passeggeri sulla Tramvia di Firenze.

Redazione Nove da Firenze