Bicentenario della presenza diplomatica degli Stati Uniti a Firenze

Stamani l’annullo filatelico di Poste Italiane in Palazzo Vecchio


Uno speciale annullo filatelico di Poste Italiane per celebrare i 200 anni della presenza diplomatica degli Stati Uniti a Firenze. La cerimonia si è svolta questa mattina nel Cortile della Dogana di Palazzo Vecchio alla presenza del presidente del Consiglio comunale Luca Milani, del Console generale degli Stati Uniti d’America Benjamin Wohlauer e del direttore di Poste Italiane delle filiali di Firenze Caterina Costa.

“E’ mia convinzione che le città svolgano un ruolo importante nella diplomazia delle politiche internazionali – ha detto il presidente Milani -: in questo è fondamentale il contributo degli uffici consolari, punto di riferimento indiscutibile, non solo per garantire assistenza ai cittadini stranieri, ma anche per sviluppare l’amicizia e la cooperazione fra le città medesime. Oggi ringrazio il Console generale degli Stati Uniti d’America a Firenze Benjamin Wohlauer per aver richiesto questo annullo speciale in occasione dei 200 anni della presenza diplomatica degli Stati Uniti a Firenze e il direttore di Poste Italiane Caterina Costa per averlo reso possibile. L’immagine riportata è davvero significativa – ha concluso Milani -: la cupola del Brunelleschi e la cupola del Campidoglio a Washington unite”.

La vignetta del bollo raffigura il logo scelto per celebrare il bicentenario con l’unione delle icone simbolo della Città di Firenze e degli Usa, il motto ‘Insieme200’ e l’hashtag del bicentenario. I francobolli selezionati dal Consolato generale per essere obliterati sono il David di Michelangelo, simbolo della città; il francobollo Angeli del fango, nel ricordo dell’aiuto che la città di Firenze ha ricevuto dagli Angeli del fango americani nell’alluvione di Firenze del 1966.

L’annullo filatelico sarà disponibile per i successivi 60 giorni presso l’ufficio di Firenze Campo di Marte in via del Mezzetta.

Redazione Nove da Firenze