Primarie: stasera l'inaugurazione del comitato del vicesindaco Dario Nardella A

Ieri riunione dei candidati e sostenitori della lista "Spini per Firenze". Nuovo Centrodestra, lunedì a Firenze Gaetano Quagliariello. Ballottaggio- A Fucecchio si vota il 16 marzo. Cultura ed Europa: se ne parla a Siena in un incontro del PD


ELEZIONI AMMINISTRATIVE — Stamani il Partito demoratico ha presentato i tre candidati alle primarie di domenica 23 marzo per il sindaco di Firenze. Si vota dalle 8 alle 20 in 45 seggi. Stasera poi l'inaugurazione della sede del comitato elettorale del vicesindaco Dario Nardella in piazza Ravenna.

Ieri a Firenze (Circolo Fratelli Rosselli) si sono riuniti candidati e sostenitori della lista “Spini per Firenze”. Erano presenti tra gli altri il consigliere comunale Valdo Spini; Sandra Giorgetti e Lorenzo Lombardi portavoci dei Verdi della Toscana, nonché il Segretario Provinciale Carlo Bastiani; Simone Aiazzi consigliere nazionale del PRI; Alessandro Ferretti presidente del Movimento di Azione Laburista; il consigliere di Quartiere Debora Spini; Federico Perugini (PSI), vice presidente del Quartiere 5. Maurizio Folli e Rodolfo zanieri sgretario Uil-Industria e l'ex consigliere comunale Marco Ricca.. "L’assemblea - rende noto Spini- , è stata molto partecipata e ha preso atto degli incontri avvenuti tra me Sandra Giorgetti e il segretario comunale del Pd Federico Gianassi in ordine all’apertura di un confronto politico e programmatico, da iniziarsi dopo lo svolgimento delle primarie del Pd, in vista della possibilità della costituzione di un’ampia coalizione del centro-sinistra fiorentino in cui la lista “Spini per Firenze”, sia in quanto tale, che in un più ampio raggruppamento di sinistra laica, ambientalista e democratica, possa continuare la sua azione. L’assemblea- conclude Spini- ha convenuto sull’utilità di questo confronto, e ha dato mandato ai rappresentanti politici di svolgerlo ponendo al centro i problemi programmatici e istituzionali del prossimo quinquennio alla luce delle iniziative e delle proposte che hanno caratterizzato in questi anni l’azione della lista “Spini per Firenze”, specie in relazione alla città metropolitana e alla interazione cultura-economia".

Pomeriggio fiorentino, lunedì prossimo 17 marzo, per il coordinatore nazionale del Nuovo Centrodestra senatore Gaetano Quagliariello. L’occasione è un incontro pubblico organizzato dai gruppi regionali del Nuovo Centrodestra e di Più Toscana-Ncd dal titolo I valori dei moderati. Dalla riforma delle istituzioni alla legge elettorale toscana nel Salone delle Feste del Consiglio regionale, in via Cavour 18. Nel corso della manifestazione, che avrà inizio alle ore 17.30, verrà presentato il libro Moderati. Per un nuovo umanesimo politico. Con il senatore Quagliariello interverranno all’iniziativa il Capogruppo in Consiglio regionale Alberto Magnolfi e gli altri Consiglieri regionali del Nuovo Centrodestra Roberto Benedetti (Vicepresidente del Consiglio regionale), Andrea Agresti e Marco Taradash, il Capogruppo di PiùToscana-Ncd Antonio Gambetta Vianna e il Consigliere Pt-Ncd Gianluca Lazzeri, nonché il sottosegretario all’istruzione e responsabile pro tempore del comitato regionale toscano del Ncd Gabriele Toccafondi.

Le primarie di domenica 9 marzo nel Circondario hanno determinato un solo ballottaggio quello nel comune di Fucecchio dove i risultati erano stati i seguenti: su 2921 votanti Alessio Spinelli ha conquistato 1337 voti (46,17%) mentre Silvia Melani 874 voti (30,18%). Massimo Talini, terzo candidato, si è fermato 685 voti (23,65%). Il ballottaggio quindi si svolgerà fra Alessio Spinelli e Silvia Melani. Valgono le stesse regole delle primarie del 9 marzo.

Andrea Francini e Riccardo Agnoletti. Saranno loro i due protagonisti del ballottaggio di domenica 16 marzo per la scelta del candidato a sindaco di Sinalunga. La modalità del voto non cambia, con i seggi aperti dalle ore 8 alle ore 20 per tutti i cittadini residenti nel Comune che abbiano compiuto sedici anni. Il primo turno aveva visto prevalere Andrea Francini, con il 35,21 per cento davanti a Riccardo Agnoletti, 34,53; Marcello Bartolozzi, 20,80 per cento; Maria Bindi, 9,46 per cento.

Glocal culture, Siena - Europa”. E’ questo il titolo dell’iniziava in programma domani, sabato 15 marzo alle ore 15 a Palazzo Patrizi, in via di Città 75 a Siena. L’incontro sarà aperto dai saluti di Alessandro Mugnaioli, segretario dell’Unione comunale del Pd di Siena; Niccolò Guicciardini, segretario provinciale e Dario Parrini, segretario regionale. Successivamente interverranno Corrado Besozzi, responsabile cultura del Pd della Toscana, Tommaso Ghezzi, responsabile cultura dei Giovani Democratici di Siena, l’europarlamentare Leonardo Domenici, la senatrice Rosa Maria Di Giorgi, Pier Luigi Sacco, direttore della candidatura “Siena 2019” e Ivan Ferrucci, capogruppo PD in Regione. Al centro dell’incontro la sezione che è stata intitolata “Buone pratiche, come fare cultura con l’Europa”: esempi di progetti culturali che hanno ottenuto finanziamenti europei e hanno raggiunto con successo i propri obiettivi. Le conclusioni saranno affidate a Rita Petti, presidente della commissione cultura del Comune di Siena. L’incontro è promosso dal Pd di Siena, dal gruppo cultura del Pd della Toscana, dai gruppi consiliari della Regione e del Comune di Siena.

Il Movimento 5 stelle di Castelfranco di Sotto ha votato, all'unanimità, il proprio candidato a Sindaco per le prossime elezioni amministrative. La scelta è caduta su Cristina De Monte, 42 anni, che si è contraddistinta per la sua tenacia, forza ed impegno durante tutto questo periodo nel movimento 5 stelle, ma anche per la vicenda del Pirogassificatore. Cristina vive da sempre a Castelfranco e così conosce molto bene il Comune ed il suo territorio ed ha anche notevoli competenze tecniche. Infatti, è laureata in Chimica ed ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di Chimico. Lavora come collaboratrice per INSTM, Istituto Nazionale di Scienze e Tecnologie dei Materiali presso il CNR di Pisa, occupandosi dei nuovi materiali polimerici biodegradabili e più ecosostenibili.

Redazione Nove da Firenze