Due fine settimana di festa alle Cascine per I trionfi di Carnevale

Tante iniziative aperte a tutti per vivere il parco. Eventi anche a Pelago, Montebonello e Pontassieve


DOMENICA — Firenze si prepara a festeggiare il Carnevale e lo fa in grande stile. Tutto è pronto alle Cascine per “I trionfi di Carnevale”, la grande festa che per due fine settimana colorerà il parco con una straordinaria varietà di iniziative: spazi gioco, laboratori di tutti i tipi, teatro itinerante, funamboli e giocolieri, artisti di strada, stand gastronomici, il circo Paniko; tutti potranno portare il loro contributo e non mancheranno neanche l’iniziativa in maschera dedicata a Peppa Pig e una grande festa all’ippodromo del Visarno. Sarà festa anche in Borgognissanti, dove il 1° marzo dalle 14 alle 18 ci sarà “Il Carnevale dei bambini” con il trenino lungo la strada, doni a tutte le mascherine e la statua di Stenterello. “Si tratta di due iniziative che il Comune promuove volentieri, perché valoriza non solo i luoghi ma anche le istituzioni e le associazioni che questi luoghi fanno vivere – dicono le assessore allo Sviluppo economico Sara Biagiotti, all’Ambiente Caterina Biti e all’Istruzione Cristina Giachi – Le Cascine si confermano un luogo vitale, aperto alla città, che con gli interventi fortemente voluti dal sindaco Renzi hanno ritrovato il ruolo che meritano nel cuore e nella vita dei fiorentini. Questa sarà l’occasione per tante famiglie di passare delle giornate di divertimento all’aria aperta e per riscoprire il fascino di un luogo bellissimo”. L’iniziativa è totalmente autofinanziata dalle imprese che lavorano e operano all’interno del parco. In Borgognissanti la festa è promossa dall’Associazione di strada con Confesercenti, con un ideale collegamento alle Cascine che dall’anno prossimo si farà ancor più stretto. Per il quarto anno ci saranno animazione, chioschi, doni, trenino elettrico, distribuzione di schiacciata alla fiorentina e la maschera a grandezza naturale di Stenterello che, come da tradizione, sarà bruciata e dispersa in Arno. La festa delle Cascine si terrà il 22 e 23 febbraio e il 1° e 2 marzo; il programma sarà fittissimo di iniziative, che si svolgeranno dalle 10 del mattino fino al tramonto. I laboratori, della durata di circa 60 minuti, si svolgeranno nei pressi della palazzina delle Pavoniere.

Un orco si è impadronito di Pelago e del suo castello. Naturalmente si tratta di una messa in scena, che animerà il Carnevale di Pelago domenica prossima 23 febbraio dalle 15 in poi. Una giornata molto particolare interamente organizzata dalla Proloco Pelago e dal Centro Giovani Space con il patrocinio del Comune di Pelago. Ricapitolando la situazione, un orco si è impadronito di Pelago e del suo castello e ha imprigionato oltre ad alcuni genitori, l’Amicizia, la Pace, l’Allegria e il Gioco. Tutti i bambini ed i ragazzi dovranno superare delle ardue prove per riprendersi il carnevale ed il castello. L’appuntamento è domenica alle 15:00 davanti alla Chiesa della Compagnia per programmare l’attacco all’orco e dividersi in squadre. Tutte le ragazze ed i ragazzi saranno protagonisti di un’avventura magica ricca di personaggi incantati, giochi e colori ambientata nella splendida piazza di Pelago.

Iniziano domenica 23 febbraio a Montebonello le iniziative per il Carnevale 2013. La Compagnia della Torre di Montebonello con il patrocinio dei Comuni di Pontassieve e Rufina organizza tre appuntamenti con sfilate di carri e maschere accompagnate da un allegro trenino con partenza alle ore 14,30 in piazza Umberto I a Rufina e conclusione in Piazza Pertini a Montebonello nelle giornate di domenica 23 febbraio, 2 marzo e martedì 4 marzo.

A Pontassieve invece, la 41° edizione del Carnevale dei Ragazzi, organizzato dalla Pro Loco di Pontassieve con la collaborazione del Comune di Pontassieve vedrà la sfilata di carri allegorici martedì 4 marzo alle ore 14.30 per le vie del centro storico di Pontassieve. Inoltre sempre a Pontassieve nel pomeriggio a partire dalle ore 15 si terrà il concorso mascherina d’oro al Cinema Accademia.

Redazione Nove da Firenze