Festa Medievale, primo weekend nel Castello di Monteriggioni

Valentini: “Un investimento culturale per l’amministrazione comunale, che ha puntato a mantenere alta la qualità dell’offerta”


TRADIZIONI — L’appuntamento tornerà, da 13 al 15 luglio, con il programma di “A riveder le Stelle” con allegri giullari, cavalieri lucenti e monaci

Tre giorni di eventi per un tuffo nel passato tra spettacoli, divertimento e buona cucina hanno aperto l’edizione XXII della Festa Medievale di Monteriggioni, che si è svolta da venerdì 6 a domenica 8 luglio, all’interno delle mura fortificate del borgo senese. Un ricco cartellone di eventi, che non ha deluso le aspettative dei circa ottomila visitatori che, fin dal primo giorno, hanno affollato le vie e le piazze del Castello, per assistere alle ricostruzioni storiche, ai giochi di fuoco e alle performance teatrali e di magia. La cerchia turrita di Monteriggioni ha fatto da sfondo naturale al parco tematico firmato dalla compagnia Jobel Teatro e organizzato anche quest’anno dal Comune di Monteriggioni, attraverso la società Monteriggioni A.D. 1213, in collaborazione con l’associazione di cultura medievale Agresto.

Un concentrato di suoni, immagini e rappresentazioni teatrali in salsa medievale sono state al centro degli eventi che, senza sosta, dalle ore 17 a mezzanotte, per tre giorni, sono andati in scena tra le vie borgo, per la gioia di grandi e piccini che hanno potuto partecipare a una vera e propria esperienza culturale, accompagnati da duellanti, cavalieri, tamburini, acrobati e cantastorie. Nelle piazze e nei giardini del borgo, le migliaia di ospiti hanno potuto assaggiare le specialità dell’enogastronomia locale, servite nelle taverne all’aperto, e curiosare tra le creazioni artistiche degli artigiani all’interno del caratteristico mercato medievale. La Festa è proseguita, infine, con uno speciale programma di appuntamenti dedicati ai bambini: dai laboratori didattici, agli spettacoli teatrali itineranti fino agli angoli con giocolieri e saltimbanchi. Gran finale con lo spettacolo “La Caduta dell’Arcangelucifero” della Compagnia dei Folli, che ha messo in scena l’eterno conflitto tra Bene e Male in un trionfo di fuochi, trampoli e grandi suggestioni visive.

“Ho provato di persona – ha raccontato il sindaco di Monteriggioni, Bruno Valentini – a raccogliere, senza presentarmi, il giudizio di tanti ospiti, perché volevo sentire dalla loro voce il giudizio sulla nostra Festa, che poi è la cosa che ci interessa di più, perché solo puntando e mantenendo alta la qualità degli eventi, si può riuscire a tenere il passo dei tempi, anche se grami come gli attuali. Ho riscontrato un grande apprezzamento, quasi la meraviglia per l’atmosfera magica nella quale sono entrati. In particolare i turisti stranieri dicevano che questa è l’Italia che cercano e che si aspettano: storia, narrazione, paesaggio e gastronomia. Agli amici o ai conoscenti che ho incontrato, quando esprimevano il loro gradimento, rispondevo grazie ma chiedevo anche di evidenziare quello che eventualmente non gli era piaciuto oppure che andava migliorato. Siamo fatti così: per l’amministrazione la Festa Medievale non è un investimento economico ma culturale, che se ben fatto poi naturalmente consente a tanta gente che ci lavora di avere una ricaduta positiva”.

Il programma della seconda parte “A riveder le stelle”. La XXII edizione della Festa Medievale di Monteriggioni tornerà per il secondo weekend di eventi, da venerdì 13 a domenica 15 luglio, spalancando ai visitatori le porte del Paradiso. I demoni e le figure infernali protagoniste della “Città dolente”, cederanno il palcoscenico del Castello alle creature angeliche e ai cavalieri celesti che attraverso aneddoti, leggende e parate accompagneranno lo spettatore fino alla sfolgorante visione di un Paradiso di speranza. Non mancheranno le speciali ricostruzioni di combattimenti medievali all’arma bianca e i duelli. Visitatori e ospiti potranno scoprire le preziose piante officinali di un antico convento, grazie alla ricostruzione dell’orto dei semplici e assistere allo spettacolo di Falconeria del gruppo “I Falconieri del re”.

Credits. Per informazioni è possibile contattare l’ufficio turismo del Comune di Monteriggioni al numero 0577 304834 o scrivere una email all’indirizzo di posta elettronica info@monteriggioniturismo.it. Per conoscere gli eventi della XXII edizione della Festa Medievale di Monteriggioni è possibile consultare il sito www.monteriggionimedievale.com.

Redazione Nove da Firenze