Legambiente e Touring Club Italiano presentano Guida Blu 2012

Toscana al terzo posto nazionale (media) con le 5 Vele di Castiglione della Pescaia e Capalbio


AMBIENTE —
Toscana al terzo posto nazionale (media) con le 5 Vele di Castiglione della Pescaia e Capalbio. Ecco le 13 località marine a 5 vele:

Santa Marina di Salina (ME), Pollica (SA), Posada (NU), Castiglione della Pescaia (GR), Capalbio (GR), Villasimius (CA), San Vito lo Capo (TP), Bosa (OR), Noto (SR), Ostuni (BR), Maratea (PZ), Baunei (OG), Melendugno (LE)

Nel turismo la qualità ambientale può battere la crisi economica. A sostenerlo è Legambiente che oggi, insieme al Touring Club Italiano, ha illustrato i vantaggi economici del turismo sostenibile in occasione della presentazione della Guida Blu 2012, il vademecum dell’estate che segnala le mete di mare e lago per una vacanza all’insegna della tutela del territorio e premia con le 5 vele l’eccellenza dei comuni balneari italiani.

Ecco allora quali sono le mete suggerite da Guida Blu 2012, per quanto riguarda la Toscana, con le spiagge più belle e gli itinerari più ricercati che insieme alla buona cucina offrono le soluzioni d’ospitalità più rispettose dell’ambiente. Rimane pressoché invariata la posizione della Toscana, che si piazza al terzo posto (media Vele conquistate nel 2012) con due 5 Vele e bene sei 4 Vele, oltre alle 5 Vele del lago dell'Accesa di Massa Marittima. A salire sul podio conquistando le 5 Vele sono stati i Comuni di Capalbio e Castiglione della Pescaia, mentre premiate con le 4 Vele sono stati i Comuni di Grosseto (Marina di Grosseto), Follonica, Isola di Capraia (LI), Isola del Giglio, Magliano in Toscana e Scarlino.

MOTIVAZIONI 5 VELE

L’amministrazione Comunale di Castiglione della Pescaia (5 Vele) continua il suo impegno per mantenere l'ecosistema costiero in buone condizioni anche con la realizzazione di un progetto specifico dedicato alla tutela della Duna e rivolto sia alla popolazione scolastica che ai cittadini e ai turisti. La promozione della mobilità sostenibile, con progetti di ampliamento dell'offerta di piste ciclabili, l’attività del parcheggio scambiatore "lasci l'auto - prendi la bici” e il mantenimento di servizi pubblici incrementati nel periodo estivo, rimangono una costanza del comune. Sul fronte dei rifiuti la raccolta differenziata aumenta di anno in anno, grazie anche al ritiro porta a porta presso gli stabilimenti balneari nel periodo estivo e la costante campagna di comunicazione e informazione rivolta ai cittadini. Ha iniziato il percorso per programmare interventi specifici sull'edilizia pubblica, legati alle energie rinnovabili e all'efficienza energetica. Il Comune ha da tempo avviato il progetto "Agenda 21 locale", un processo di partecipazione locale rivolto a cittadini, organizzazioni locali e imprese private per la promozione di una strategia condivisa in campo ambientale. Inoltre sta sviluppando il progetto “Sistema Castiglione: turismo tutto l'anno e per tutti i gusti” che prevede un ampio coinvolgimento e una collaborazione attiva di tutti i soggetti pubblici e privati del territorio interessati ad uno sviluppo sostenibile e competitivo del comparto turistico.

Anche il Comune di Capalbio (5 Vele), che lavora per la sostenibilità programmando azioni efficaci per la tutela dell'ecosistema costiero come la realizzazione di un percorso didattico divulgativo per sensibilizzare e educare studenti, cittadini e turisti sul rispetto del sistema dunale. L’amministrazione sta inoltre puntando all’indipendenza energetica e alla diffusione delle fonti rinnovabili, del risparmio e dell’efficienza, favorendo la realizzazione di impianti da energie rinnovabili nel proprio territorio e progettando tetti fotovoltaici su edifici comunali come palestra e scuole; serre fotovoltaiche; costruzione di un parco energetico per la didattica. Sui rifiuti continua l'impegno nella raccolta differenziata per l’introduzione della modalità porta a porta spinto nel centro storico. Promozione e valorizzazione dei prodotti tipici locali tramite manifestazioni e mercati a km zero. Sul fronte dell'educazione ambientale l'amministrazione si sta impegnando significativamente in un attività di conoscenza e sensibilizzazione rispetto alla tematica della biodiversità, declinata in chiave territorale.

Complessivamente sono 378 le località costiere marine e di lago segnalate da Legambiente e Touring Club con Guida Blu. All’interno anche l’elenco aggiornato degli alberghi e strutture ricettive per l’ambiente che si fregiano dell’etichetta ecologica di Legambiente Turismo: più di 400 strutture per oltre 65mila posti letti e una stima di presenze che supera i 6 milioni l’anno. Per conoscere dove sono: www.legambienteturismo.it.

Come di consueto per ogni regione è riportata un’introduzione di carattere storico, culturale paesaggistico che abbina alle descrizioni delle località - soprattutto di quelle premiate con 5 e 4 Vele – le segnalazioni di eventi e manifestazioni, escursioni, specialità enogastronomiche. Anche la sezione delle grotte marine è più completa: per ogni grotta nuovi simboli ne descrivono le principali caratteristiche naturali e di agibilità.

Redazione Nove da Firenze