Incontro con Dario Vergassola

Sabato 31 ore 18 in Via dei Cerretani 30/32R


FELTRINELLI — Dario Vergassola rilegge e racconta il Paese reale e un Paese irreale, la nostra storia, il mondo. Un libro per ridere, ma anche per ricordare un recente passato che altrimenti rischia di essere dimenticato troppo in fretta.

"Dario mi strappa ogni volta una punta di invidia: perché le sue battute sono talmente semplici da darti l'impressione che esistano già in natura."
Marco Travaglio

"Di due cose sono veramente appassionata: la satira e il giardinaggio. Quindi che dire? Che se queste battute fossero piante, sarebbero dei sempreverdi e se Vergassola fosse un albero, sarebbe senz'altro un Bonsai!"
Serena Dandini

La notizia scorre, dalla televisione arriva in questo libro e diventa subito battuta. Perché, spesso, aggiungendo solo una parola, cambiando l'angolazione, il punto di vista con cui si guardano i fatti di cronaca e politica, una notizia può anche far sorridere, oltre che riflettere. E così, con Panta Rai, Dario Vergassola rilegge e racconta il Paese reale e un Paese irreale, la nostra storia, il mondo. Tutto scorre, effettivamente – Berlusconi e la Minetti, Montezemolo e Marchionne, Bertolaso e Bossi, gli scandali economici e gli inciuci di palazzo, le orge di potere e le orge dopo il potere. Un libro per ridere, ma anche per ricordare un recente passato che altrimenti rischia di essere dimenticato troppo in fretta.
Hanno collaborato a questo libro Marco Melloni, Dario Tiano, Tamborrino&Dimunno.

Dario Vergassola è attore, autore, comico, cantautore, nonché inventore delle interviste divertenti e irriverenti, cominciate a Zelig e approdate poi nelle trasmissioni di Serena Dandini, Parla con me e The Show Must Go Off. Oltre a un'intensa attività teatrale, televisiva e radiofonica, non trascura la fiction e il cinema, partecipando a diverse serie televisive e ai film L'anima di Enrico di Stefano Saveriano, Nuda proprietà di Enrico Oldoini, Affetti smarriti di Luca Manfredi e Il mattino ha l'oro in bocca di Francesco Patierno. Ha inciso gli album Manovale gentiluomo e Lunga vita ai pelandroni.

Redazione Nove da Firenze