La giornata della memoria si celebra con A come Srebrenica

Venerdì 27 gennaio alle 21 secondo appuntamento con il Teatro Civile. Roberta Biagiarelli racconta la guerra dei Balcani. Promozione porta a teatro un amico: due biglietti al prezzo di uno


MEMORIA — Il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, ricorre la “Giornata della Memoria”, istituita con la legge n. 211 del 20 luglio 2000 dal Parlamento italiano, “…al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”.

Il Teatro del Popolo di Castelfiorentino ha deciso di celebrare questa giornata con uno spettacolo toccante, che racconta di una guerra recente, poco conosciuta e forse da troppi dimenticata. Venerdì 27 gennaio alle 21 in scena A come Srebrenica di e con Roberta Biagiarelli, che sola sul palco, per più di un’ora diventa narratrice e protagonista di una vicenda, il massacro compiuto a Srebrenica dalle truppe serbe, ritornata alla ribalta nei mesi scorsi per la sconcertante sentenza del Tribunale dell’Aja; una storia dove la ragion di stato e gli interessi di politica internazionale hanno giocato con la vita di decine di migliaia di persone. Intorno al 9 luglio 1995 l’armata serbo bosniaca attacca la zona protetta di Srebrenica e il territorio circostante. L’offensiva si protrae fino all’11 luglio 1995, giorno in cui le unità serbo bosniache entrano in Srebrenica. Seguono stupri, mutilazioni, esecuzioni di civili, sepolture di vivi. Ma il massacro di 9.000 civili di quella metà di luglio è solo l’epilogo di una storia iniziata tre anni prima, una storia di assedio.
Per questo spettacolo è in corso una speciale promozione: due ingressi al prezzo di uno. Chi avesse già acquistato il biglietto presentando il tagliando alla cassa riceverà un ingresso omaggio.

La prevendita dei biglietti è in corso presso la biglietteria del teatro (piazza Gramsci) tutti i giovedì (ore 17,00-19,00), il sabato ( ore 9,00-12,00 e 16,00-19,00) e la sera dello spettacolo. Biglietto unico € 10 , loggione € 8.
Il programma della stagione e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.teatrocastelfiorentino.it

Redazione Nove da Firenze