Un Firenze Rugby opaco cede 25 a 10 contro le Fiamme Oro

Come la passata stagione, inizia con una sconfitta l'avventura del Firenze. Ghelardi: "Un primo tempo preoccupante, dobbiamo ripartire con molta umiltà".


RUGBY, SERIA A — Come la passata stagione, inizia con una sconfitta l'avventura del Firenze in questo campionato di Serie A e sempre con le Fiamme Oro. Non è stato una bella partita, questo anticipo della prima giornata di campionato, giocato in un caldo sabato nello stadio della caserma Ponte Galeria a Roma. Gara condizionata da errori da ambo le parti e per i fiorentini poca costruzione di gioco e scelte tattiche incolori specialmente nel primo tempo. A fare da ago della bilancia nel confronto sicuramente la poca incisività biancorossa, soprattutto in mischia chiusa, e la leggerezza nella fase difensiva sui trequarti. Meglio nel secondo tempo dove si è comunque continuato a soffrire la fisicità degli avversari ma si e contrapposta una maggiore organizzazione in mischia e più determinazione individuale. In evidenza comunque le prove di Ippolito e Santi, oggi nel ruolo di capitano.

Dalle parole di Ghelardi a fine gara emerge tutta la sua insoddisfazione: "Un primo tempo che è sembrato partire bene, poi un'attitudine sbagliata alla partita ha condizionato tutta la nostra prova. Ho visto errori sui placcaggi e poca voglia di giocarsela, come se si fosse paralizzati… È molto triste vedere giocare così la squadra e comunque la responsabilità me la prendo io che sono l'allenatore."

"Il secondo tempo decisamente meglio, - continua Ghelardi - con gente che ci ha messo l'anima. C'è da ripartire con molta umiltà, proprio dalle cose più semplici dimenticandoci quello che si è fatto anno scorso, altrimenti questo può diventare un campionato molto difficile."

La cronaca ci racconta di un primo tempo partito in equilibrio. Le due squadre si studiano. Gioco al piede e ripartenze con le quali Firenze ha la meglio, e riesce a schiacciare gli avversari nella loro metà campo. Le Fiamme Oro non ci stanno, fanno valere la loro fisicità, e su un errore difensivo sull'asse 9-10 si rompe il predominio biancorosso con la meta al 13' dell'apertura cremisi Benetti (poi Man of the Match). La mischia romana si fa sentire, nel gioco chiuso e imponendosi per linee verticali costringendo Firenze a subire vari calci di punizione nel tentativo di contenerla. Da una delle poche accelerazioni viste in partita nasce la seconda meta delle Fiamme Oro segnata al largo da Massaro.

È il momento peggiore per i fiorentini che dopo una timida reazione che frutta un calcio di punizione realizzato da Rios dalla lunga distanza devono alzare le barricate per non tracollare su degli avversari sempre più arrembanti. La terza meta è subita su un insidioso calcetto a scavalcare dove Mariani beffa la seconda linea di difesa fiorentina. Allo scadere si deve anche fare a meno di Ippolito costretto ad uscire per infortunio.

Nel secondo tempo si cercano le contromisure, vari cambi in prima linea e sulla mediana, dove si prova la coppia Morace - Cummins. Un Firenze più aggressivo risale lentamente il campo, dà meno spazio alla manovra avversaria, libera meglio in fase difensiva e migliora la sua mischia dinamica. Dopo un primo tentativo sfumato con Bastiani fermato in prossimità della meta è Santi al 16' a segnare con tutto il pack biancorosso. Complice anche il calo degli avversari, si prova ad attaccare. Sui trequarti non arrivano palle pulite e veloci, ed è affidata alle iniziative di Santi tutta la manovra offensiva gigliata alla quale però non si riesce a dare continuità. Dopo una meta annullata alle Fiamme Oro per passaggio in avanti, la gara si spenge sul 25 a 10 con l'unica consolazione di non aver concesso il punto bonus agli avversari.

Anticipo I giornata Serie A, Girone A

FIAMME ORO RUGBY – FIRENZE RUGBY 1931 25-10 (22-03)

Fiamme Oro: Mariani, Rosa, Sapuppo, Massaro, De Gaspari, Benetti, Martinelli, Frezza (10’ st Cerasoli), Vedrani, Zitelli, Santelli, Flammini (33’ st Maestri), Cerqua, Moscarda (2’ st Vicerè), Cocivera (25’ st Di Stefano)
A disp: Pettinari, Calandro, Andreucci, Boarato,
All. Sven Valsecchi

Firenze Rugby 1931: Cummins, Randelli (12’ st Genua), Rios, Menon, Bastiani, Passaleva, Billot (10’ st Morace), Fortunati Rossi (25' st Borsi), Santi, Ippolito (37’ pt Parri), Soldi, Vella ( Fanelli), Bianco (6’ pt Lunardi), Ferraro (16’ st Leoni), Cagna (16’ st Chiostrini)
All. Paolo Ghelardi

MARCATORI: 13’ m Benetti tr Benetti (7-0); 20’ cp Benetti (10-0); 24’ m Massaro nt (15-0); 26’ cp Rios (15-3); 37’ m Mariani tr Benetti (22-3); II TEMPO: 4’ cp Benetti (25-3); 16’ m Santi tr Rios (25-10).

Arbitro: Passacantando (L’Aquila)

SERIE A – GIRONE 1 – I TURNO 2.10.2011 – ORE 15.30
ACCADEMIA NAZIONALE TIRRENIA – DONELLI MODENA RUGBY 20 – 21 (1-4)
FIAMME ORO ROMA – FIRENZE RUGBY 25 – 10 (4-0)
BANCO FARNESE LYONS PC - UDINE RUGBY F.C. ASD
ORVED AMAT. R. SAN DONA – MED ITALIA PRO RECCO
RUGBY BANCO BRESCIA - LIVORNO RUGBY
RUGBY GRANDE MILANO – FRANKLIN&MARSCHALL C.U.S. VERONA

Classifica:
Modena e Fiamme Oro Roma punti 4; Accademia Nazionale Tirrenia punti 1; Lyons Piacenza, Udine, Amatori San Donà, Pro Recco, Brescia, Livorno, Grande Milano, Cus Verona e Firenze Rugby punti 0.

Prossimo Turno domenica 9 ottobre 2011
Livorno – Lyons Piacenza; Udine – Amatori San Donà; Pro recco – Brescia; Firenze Rugby 1931 – Grande Milano; Cus Verona – Accademia Nazionale Tirrenia; Modena – Fiamme Oro Roma.

Redazione Nove da Firenze