Nextech Festival arriva alla Leopolda

Dal 15 al 17 settembre a Firenze Planet Funk, Moritz Von Oswald, Congorock e tanti altri


MUSICA — Firenze - Dal 15 al 17 settembre 2011 a Firenze Nextech Festival – organizzato da Musicus Concentus, Intooitiv, Tenax, con il contributo del Comune di Firenze Assessorato alla Cultura e alla Contemporaneità – si conferma l’appuntamento cruciale con la nuova musica elettronica e le arti digitali. Tre giorni di attività, dal pomeriggio a notte inoltrata, trasformeranno la Stazione Leopolda nel cuore della Firenze elettronica e contemporanea, con un programma di respiro internazionale che la allinea alle grandi capitali europee impegnate nella diffusione della musica e della cultura giovanile.
Alla sesta edizione Nextech Festival presenta un cartellone sempre attento alle novità, sottolineando gli artisti del momento, in un’alternanza tra presenze italiane ed internazionali, tra giovani talenti emergenti e le stelle di grande richiamo.

Tutta italiana sarà la prima giornata del festival, che celebra il clamoroso ritorno dei Planet Funk, assenti da lungo tempo dal palcoscenico fiorentino. I Planet Funk hanno appena pubblicato il loro nuovo singolo, “Another Sunrise”, divenuto uno dei brani più ascoltati dell’estate, ed il concerto fiorentino anticipa la pubblicazione del loro nuovo atteso cd “The Big Chase”, per un ritorno in grande stile della band electro pop tra le più amate del pianeta.

Sulla cresta dell’onda è il salentino Rocco Rampino, noto come Congorock che chiude il programma di giovedì, artista tra i più amati e richiesti, collaboratore di Bloody Beetroots e Crookers che ha quasi eguagliato per fama e per download sul web, preceduto da Ckrono vs. Slesh, pronti a dispensare i nuovi beat del moombahton.

Dal set dubstep e ukfunky dell’italiano Marco D’Aquino aka Dukwa che apre la serata di venerdì si passerà all’illustre presenza di Moritz Von Oswald, un autentico generatore di nuovi linguaggi sonori, uno dei fondatori della techno, che si esibirà con il suo trio completato da altri due fuoriclasse, Delay e Max Loderbauer. Poi i ritmi house dal tocco francese di Dyed Soundorom, animatore di party senza fine, e in chiusura l’inglese Damian Lazarus, uno degli assi dell’underground, vista la sua attività con le etichette Crosstown Rebel e Hot Natured.

Per il gran finale di sabato è previsto uno showcase della rinomata etichetta [a:rpia:r], che documenta la scena particolarmente vitale che dalla Romania ha invaso i club del mondo e presenta tre artisti quali Dan Andrei, Rhadoo e Raresh, e in conclusione James Holden gran mago della consolle, autore di remix e ritmi senza respiro, fondatore dell’etichetta di punta Border Community.

Il programma della sesta edizione di Nextech Festival è completato dalla lunga lista dei dj coinvolti per le attività dell’ora dell’aperitivo, Russel vs. Nuri Vanity, Dandydeath Manner, Luca La Porta vs. Mass, Maal Bros, che insieme ai video artisti di All Constantly Happens, Influx e Werk portano il ricco contributo della scena emergente italiana tra musica elettronica e arti digitali.

Il trait d’union tra musica e arti digitali a Nextech Festival è ancora ribadito con le due installazioni ad opera di Architettura Sonora e Accademia Italiana, due marchi toscani d’eccellenza, che saranno ospitate nello spazio Alcatraz della Stazione Leopolda nei tre giorni del festival.

Architettura Sonora è una divisione della B&C Speakers S.p.A., uno dei principali operatori mondiali nel settore della progettazione, produzione, distribuzione e commercializzazione dei principali componenti delle casse acustiche, destinati ai produttori di sistemi audio professionali (tra cui Nexo, Fender, Bose, Yamaha), partner di Nextech Festival dal 2008. Architettura Sonora nasce dall’incontro multidisciplinare fra sound designer, architetti, progettisti elettroacustici e sistemisti audio per offrire all’architettura una Rivoluzionaria Esperienza Sonora.

Anche quest’anno è presente Accademia Italiana di moda e design, scuola fiorentina fra le più prestigiose a livello mondiale, sempre in prima fila nello sviluppo e nella promozione della creatività giovanile e dei nuovi talenti. Accademia Italiana parteciperà con un evento speciale, una mostra che unisce moda, fotografia, grafica e design, e coincide con la festa di apertura del nuovo anno accademico.

Sul sito del festival, www.nextechfestival.com, è possibile iscriversi alle liste per prenotare i biglietti a prezzo ridotto, ricevere aggiornamenti e newsletter e consultare schede, musica e video degli artisti del festival.

Nextech Festival conferma la formula di successo delle edizioni precedenti – che hanno contato su oltre novemila spettatori per ogni edizione – e su presenze di musicisti e performer tra i quali Jeff Mills, Alva Noto & Blixa Bargeld, Adam Beyer, Monolake, Modern Deep Left Quartet, Erol Alkan, Lali Puna, Raresh, Troy Pierce, Ellen Allien & Apparat, Marc Houle, Guy Gerber, Visionquest, Pascale Feos, Andi Toma di Mouse On Mars, Gabry Fasano, Liars, Lazy Fat People, Pascal Feos, Teenage Bad Girl, Chic Miniature, Kieran Hebden & Steve Reid, Mr.Oizo, Moodyman, Stateless, Dj Koze, Cassy, Crookers, etc.

Nextech Festival è realizzato da Musicus Concentus, Intooitiv, Tenax con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e alla Contemporaneità del Comune di Firenze.

Nextech Festival ringrazia per la collaborazione Stazione Leopolda srl, che nasce da Pitti Immagine – l'ente fieristico che organizza le più importanti mostre internazionali nel settore della moda – ed è la società che organizza e promuove le attività della Stazione Leopolda.

Il programma:

GIOVEDI' 15 settembre
ore 19.00 Russel vs Nuri Vanity (IT) dj set

ore 21.30 Dandydeath Manner (IT) dj set
Planet Funk (IT) live
Ckrono vs Slesh (IT) live / dj set
Congorock (IT) dj set

All Constantly Happens (IT) visual


VENERDI' 16 settembre
ore 19.00 Luca La Porta vs Mass (IT) dj set

ore 21.30 Marco D'Aquino (IT) live
Moritz Von Oswald trio (D / FIN) live
Dyed Soundorom (F) dj set
Damian Lazarus (UK) dj set

Influx (IT) visual


SABATO 17 settembre
ore 19.00 Maal Bros (IT) dj set

ore 21.30: Airpiar showcase:
Dan Andrei (RO) dj set
Rhadoo (RO) dj set
Raresh (RO) dj set

James Holden (UK) dj set

Werk (IT) visual

Tutti i giorni installazioni audio e video nello Spazio Alcatraz
a cura di Architettura Sonora e Accademia Italiana


Redazione Nove da Firenze