Martina Giunti, da Sesto alla conquista della Carving Cup

La toscana Martina Giunti ventiduenne di Sesto Fiorentino, campionessa europea in carica e vincitrice dell’ultima Coppa del Mondo sarà impegnata nel fine settimana sul al Monte Bondone in Trentino.


SCI — La fiorentina Martina Giunti ventiduenne di Sesto Fiorentino, campionessa europea in carica e vincitrice dell’ultima Coppa del Mondo oltre che delle coppe di specialità di Slalom carving e Speed Carving, sarà impegnata nel fine settimana nella seconda tappa della Carving Cup al Monte Bondone in Trentino.

L’Italia è senza dubbio la nazione da battere perché conta atleti di grande prestigio e soprattutto ricchi di grande esperienza per una disciplina che utilizza le boe anziché le classiche porte di gigante o da slalom. Ricordiamo che lo slalom prevede circa 20 curve (distanza tra 15 e 20 metri) ognuna delle quali è rappresentata da tre boe disposte in linea. La boa rossa è più esterna e dà 5 punti, quella mediana è gialla (4 punti) e quella interna è blu (3 punti). Il risultato della gara è dato dal tempo cronometrico diviso per il totale dei punti ottenuti nelle boe. E’ dunque una gara molto tattica perché l’atleta deve decidere se conviene segnare tanti punti passando dalle rosse ma con un tempo più alto, poiché si percorre più strada. Oppure tagliare per le blu facendo segnare un tempo basso a discapito dei punti boa. Nello speed invece, le distanze tra una curva e l’altra sono più evidenti (da 18 a 25 metri), ma c’è una sola boa per curva e tutto è deciso dal cronometro.

Redazione Nove da Firenze