La pupa Francesca Cipriani al Luxury Lounge

La regina delle bambole arriverà in tutta la sua “prosperità” domenica 17 ottobre al Luxury Lounge (via Empoli, 6 – Firenze).


FIRENZE BY NIGHT — "Superdolly" ritorna a Firenze e questa volta lo fa con un ospite decisamente inconsueto.
Dopo il successo delle data versiliese con Kay Rush e la prima ospitata in Italia di “MamyRock” - la 70enne dj nota in tutto il mondo –, arriverà in tutta la sua “prosperità” domenica 17 ottobre al Luxury Lounge (via Empoli, 6 – Firenze) la regina delle bambole: Francesca Cipriani.

E’ lei, uno degli ultimi prodotti della tv-trash, la più ironica, scatenata e sovrabbondante starlet che il piccolo schermo ha avuto modo di conoscere. Passata alle cronache per il suo décolleté oversize, la Cipriani – raggiunta l’anno scorso una strabordante settima taglia – si è ritrovata a rappresentare lo stereotipo della pupa tutte curve e poco cervello, ruolo che ha ricoperto con ironia facendone anche un suo punto di forza.

Ospite per la one-night Superdolly, la bionda Barbie del GF6 - reduce dal recente trionfo nella seconda edizione del comedy show “La Pupa e il Secchione” - intratterrà il pubblico sul palco ed in consolle con alcuni stupid-quiz che metteranno in risalto il suo spontaneo umorismo.

Il tutto in un “Trash Pink Party”, che inizierà alle 21 con una cena a base di aragoste e proseguirà con musica happy-house fino a tarda notte.

Dress code, rigorosamente rosa.

Superdolly è il nuovo marchio dance identificativo dell’house made in Florence.

Una one-night dal sapore “playful house” che nel corso delle passate stagioni ha ospitato in molte location itineranti della Toscana una girandola di ospiti del palcoscenico nazionale ed internazionale. In ogni puntata non mancano mai le sorprese sotto il profilo dell’animazione: un team di performers indossando maschere di animali propone sui cubi coreografie coloratissime in bilico fra il bizzarro e l’esotico.

A girare i piatti in consolle si sono alternati in passato alcuni dei talenti più accreditati del panorama house, come Kay Rush di Radio Montecarlo, Stefano Fontana, i Supernova, Stefano Noto e Ruth Flowers, la dj settantenne diventata uno dei fenomeni più chiacchierati delle consolle internazionali.

Redazione Nove da Firenze