Lega Pro: il Pisa gioca il poker a Prato

Il Pisa torna dal Lungobisenzio con il secondo successo consecutivo in Coppa Italia. Nella classifica del girone F il Pisa raggiunge al comando il Gavorrano a quota 6, Poggibonsi a 3, Sangiovannese e Prato a 1


COPPA ITALIA — Nel giorno del secondo impegno in Coppa Italia, in casa del Prato, i nerazzurri ufficializzano l'ingaggio dell'attaccante Leonardo Perez, classe 1989, lo scorso anno 31 presenze e 4 reti in Seconda Divisione con la maglia del Gubbio. Il calciatore arriva in comproprietà con il Bari.

Si affida ad un po’ di turn-over l’undici di mister Cuoghi che si presenta in casa del Prato con Pugliesi in porta, difesa a tre con Audel vertice basso, Ton e Cossu. A centrocampo Saline, Caleri e Scampini come cerniera centrale con Doveri e Gagliardi sugli esterni. In attacco Carparelli e Miani. In mattinata all’Arena i non convocati hanno svolto un allenamento tecnico-tattico per mantenere alta la tonicità muscolare in vista dell’impegno di campionato di domenica prossima in casa del Barletta.
Il Prato risponde con 4 difensori (Tafi, Lamma, Visibelli, De Agostini), Fogaroli vertice basso a centrocampo con Zagaglioni e Pagliuca più avanti a fare da collante con il tridente offensivo composto da Vangi al centro con Piantoni e Basilico sugli esterni.

Al minuto 11 passa il Prato, in pratica alla prima occasione. De Agostini sbuca in area sfruttando al meglio di testa un assist su punizione di Pagliuca. Un minuto più tardi è Vangi a divorarsi il raddoppio sparando addosso a Pugliesi dopo una fuga solitaria.
Al minuto 18 si fa vivo il Pisa con Audel che di testa da buona posizione non riesce ad indirizzare verso la porta dei lanieri. L’occasione ghiotta arriva però al minuto 25 quando Carparelli su punizione dal limite va ad impattare sull’incrocio dei pali a portiere ormai battuto. Alla mezz'ora il Prato risponde con una veloce discesa sulla sinistra di Basilico non finalizzata però da Vangi anche grazie al provvidenziale recupero difensivo di Gagliardi.

I nerazzurri nella ripresa alzano subito il loro baricentro mettendo in affanno la retroguardia avversaria e al 10' arriva il pareggio: Carparelli in profondita pesca Doveri che intelligentemente centra subito la sfera per Miani che da due passi insacca. Poco dopo Carparelli lanciato in area da un perfetto assist di Amoroso finisce a terra chiedendo a gran voce il penalty: l'arbitro però decide di far proseguire. L'appuntamento col gol è soltanto rimandato perché al quarto d'ora Carparelli di testa riesce ad indirizzare il pallone sotto la traversa, fuori dalla portata di Pazzagli.
Il Pisa in cinque minuti ribalta il risultato.

Al 22' Amoroso ispira l'azione offensiva con un delizioso tocco dentro l'area per Miani che di prima serve l'accorrente Carparelli che dall'altezza del dischetto del rigore fa secco Pazzagli: 3-1!

Alla mezz'ora il Prato prova a reagire. Su calcio d'angolo Vieri batte a botta sicura chiamando Pugliesi al grande intervento: la palla finisce sui piedi del neo-entrato Silva Reis che però non trova lo spiraglio buono anche per l'attenta opposizione di Amoroso piazzato un paio di metri davanti alla linea della porta nerazzurra. Gol sbagliato, gol subito: al 36' Favasuli confeziona un assist al bacio per Doveri che addomestica il pallone e insacca alle spalle di Pazzagli il poker pisano.

Il Pisa torna dal Lungobisenzio con il secondo successo consecutivo in Coppa Italia.

La squadra lavorerà sul terreno dell'Arena per prepararsi alla difficile trasferta di Barletta. Prossimo impegno di Coppa, invece, mercoledì prossimo in casa contro il Gavorrano.


Nella classifica del girone F il Pisa raggiunge al comando il Gavorrano a
quota 6, Poggibonsi a 3, Sangiovannese e Prato a 1.


Il prossimo turno che si giocherà mercoledì 1° settembre vedrà in campo Pisa-Gavoranno e Sangiovannese-Poggibonsi,inizio di tutte e due le partite alle ore 17,00, riposerà il Prato.

L.P.

Redazione Nove da Firenze