Torna Nottarno, quarta edizione per la Notte Bianca in Oltrarno

L'appuntamento è per il 26 giugno dalle 21 alle 3 con eventi di musica, teatro, degustazioni enogastronomiche e spettacoli della tradizione popolare


EVENTI ESTATE FIRENZE — "Le Mille e una notte a Firenze regalerà un'atmosfera magica, quasi da fiaba - spiega Roberto Ciulli presidente di Oltrarno Promuove - siamo alla quarta edizione della notte bianca che animerà l'Oltrarno per tutta la notte e fino all'alba"
"Un'opportunità per tutti - la definisce Ciulli - artisti straordinari e giovani talenti, con, per tutti, la possibilità di scegliere ciò che piace di più nel calendario degli eventi. Questo è anche un modo - sottolinea - per sensibilizzare cittadini ed autorità a rilanciare un quartiere spesso dimenticato e poco valorizzato, nonostante la sua antica tradizione. L'occasione è ghiotta anche per consentire agli artigiani di mostrarsi, ed al pubblico di poter apprezzare cosa si produce in questo quartiere, una buona vetrina notturna"
Pochi i soldi a disposizione per eventi di questo tipo, quale la cura? "Stare assieme, fare gruppo, ed anche la possibilità di ottenere l'autogestione degli spazi non è male, perché consente di potersi attivare autonomamente"
Una notte che anima e che scuote strade e piazze, cosa ne pensano i cittadini che si affacciano lungo le vie interessate? "Ringraziamo tutti gli abitanti senza la cui disponibilità sarebbe impensabile poter realizzare tutto questo"

Da piazza Poggi a Porta San Frediano, passando per San Niccolò, Borgo San Jacopo e via Santo Spirito, via Romana, piazza Santo Spirito, piazza Tasso, piazza della Passera, piazza San Felice, piazza della Calza, piazza Pitti, piazza Verzaia, piazza de' Nerli e piazza del Carmine. Vista la forte riduzione dei contributi da parte del Comune i commercianti si stanno organizzando con iniziative da offrire ai cittadini alcune piazze saranno completamente autogestite dai commercianti. Una vera e propria sinergia creatasi nel quartiere che si organizzano in completa autonomia. I locali metteranno tavolini sui marciapiedi, nelle strade e nelle piazze per mangiare e bere sotto la luna a tempo di musica.

Il vicesindaco Dario Nardella ha presentato l'evento in Sala incontri a Palazzo Vecchio:"Simboleggia questa edizione un anno di mandato, la stessa sera della nomina della Giunta ci ritrovammo a passeggiare per le strade di Santo Spirito, un giro di boa. cosa è accaduto nel frattempo? - domanda, aggiungendo subito che non è sua intenzione di riassumere un anno di mandato - un certo signor ministro Tremonti ha messo in ginocchio le amministrazioni locali, tanto che domani sarò a Roma per rappresentare Firenze. L'impegno economico è significativo - prosegue - su iniziative come queste ed abbiamo considerato Oltrarno uno tra gli eventi più importanti della nostra città, una zona che conserva tutta l'autenticità della nostra città.
Proprio in questi giorni il ripristino in piazza Tasso dello scambio per i bus turistici - ricorda. L'intenzione - spiega - è quella di far convergere i fondi Bersani definitivamente estinti con la nuova manovra verso le iniziative ritenute più interessanti. Nostra idea è di concentrare questi fondi sull'Oltrarno - sottolinea - sul piano turistico, dello sviluppo, economico e del commercio. Nottarno è il progetto di punta del comitato Oltrarno Promuove - ancora Nardella - che ringrazio come le associazioni di categoria che hanno partecipato e collaborato con l'iniziativa. Sostenere Nottarno significa mantenere i rapporti con il mondo del commercio e dell'artigianato, questa la strategia di fondo: attenzione verso gli eventi puntando sulla qualità sulla vocazione turistica di Firenze che consenta di permanere a Firenze - continua - lo ha detto anche il Sindaco in un recente intervento, il rischio con i tempi moderni è che il turista passi da Firenze e non trovi interesse di rimanerci, una iniziativa come questa comporta di restare in città. Mettere al centro la vita di Firenze con eventi dedicati alle fasce serali - e conclude - come l'apertura di Palazzo Vecchio e delle Biblioteche serve a questo; le piazze saranno rese libere, pedonalizzate anche grazie a Silfi e Quadrifoglio, con il contributo di sponsor come il Monte dei Paschi di Siena"

Spulciando il calendario troviamo che: in via Camaldoli ci saranno cartomanti, lettura della mano e pendolino, in piazza del Cestello andrà in scena l'Anfitrione, spettacolo di commedia dell'arte con gli allievi del laboratorio teatrale del Cestello, in piazza Piattellina giocolieri ed acrobazie aeree seguiti da assaggio di vini biologici, nell'ordine da non invertire supponiamo, per non perder l'equilibrio, ed anche un concerto jazz. In piazza San Felice largo agli stornelli fiorentini mentre in piazza Pitti ci sarà musica d'autore dal vivo ed al Carmine si ballerà ai ritmi latino-americani.
Tra le iniziative messe in scena dai commercianti in via Romana e via Sant'Agostino con distribuzione di mortadella, sangria e cocomero.
In piazza Tasso invece ci saranno i pescatori di Piombino che porteranno il polpo cucinato poi dalle massaie di San Frediano. Per finire la breve parentesi all'interno del nutrito, termine utilizzato non a caso visti i passaggi culinari, calendario in piazza Poggi il dj set con i giovani artisti Umberto Saba e Fabio della Torre.


di Antonio Lenoci


Il calendario completo degli eventi: Eventi in Oltrarno

Redazione Nove da Firenze